fbpx
Cronaca

Picchia impiegato dell’UTC per ritardo approvazione pratica: risarcisce la vittima e torna libero

Ammette la colpa e risarcisce la vittima. Si conclude così, la vicenda che aveva coinvolto un 47enne di Lampedusa che, dallo scorso autunno era stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma.

La sua colpa sarebbe stata quella di aver malmenato un funzionario dell’Ufficio Tecnico Comunale della maggiore delle Pelagie. L’uomo, esasperato dai dilatatissimi tempi per l’approvazione di una pratica edilizia, avrebbe picchiato l’impiegato in un bar. Adesso, risarcita la vittima e ammessa la colpa, il 47enne, è stato sollevato dalla misura cautelare che lo riguardava, così come deciso dal giudice del Tribunale di Agrigento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.