fbpx
Regioni ed Enti Locali

Politici sul “Red carpet” per l’inchiesta Girgenti Acque: appuntamento alla Procura di Palermo

tribunale-palermoQuesta mattina il Procuratore aggiunto di Palermo, Maurizio Scalia, attenderà un’altra tornata di politici che saranno ascoltati sulla vicenda Girgenti Acque.

Dopo avere ascoltato l’on. Angelo Capodicasa, l’on. Giovanni Panepinto, sindaco di Bivona e l’on. Vincenzo Giambrone, sindaco di Cammarata, quest’oggi sarà la volta del sindaco di Raffadali, Silvio Cuffaro, del sindaco di Favara, Rosario Manganella e di Maria Iacono deputato nazionale del Pd. Quest’ultimi pare che verrano sentiti come “persone informate sui fatti”.

Il colloquio probabilmente non verterà soltanto sulla questione “assumificio”, ma si parlerà anche di società, gare d’appalto e di ingerenza mafiosa; fatti in cui pare si indaghi sulla società d’ambito che gestisce il servizio idrico in molti comuni dell’agrigentino.

Una sorta di “pulce all’orecchio” quella dell’ombra della mafia sulla Girgenti Acque, messa agli inquirenti dal pentito Maurizio Di Gati (“capo dei capi” della piovra agrigentina negli anni 90 n.d.r.) e anche da un neo collaboratore di giustizia, l’architetto Giuseppe Tuzzolino che ha più volte messo in luce i legami tra le varie società e la politica, sulla gestione delle gare di appalto e sulla massoneria imperante ad Agrigento. Tutte ipotesi, al momento, al vaglio degli inquirenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.