fbpx
Regioni ed Enti Locali

Polizia Provinciale e Ufficio educazione alla salute dell’ASP tra i banchi del “Capuana” di Aragona

Si è svolto stamani nei Plessi “Capuana”, “Petrusella” e “Fontes Episcopi” dell’Istituto comprensivo “Luigi Capuana” di Aragona, diretto dalla dottoressa Pina Butera, il terzo incontro della campagna di Educazione stradale ed alla salute, ideata e promossa dal Libero Consorzio Comunale di Agrigento con la collaborazione dello staff dell’Unità di Educazione alla Salute, del Servizio Tossicodipendenze dell’ASP di Agrigento e dell’Ufficio Scolastico Regionale – Ambito Territoriale di Agrigento.

Nel corso dell’incontro è stato distribuito un Vademecum, realizzato dal Comando della Polizia Provinciale, che riassume le principali norme di condotta alle quali devono attenersi gli utenti della strada (segnaletica, disposizioni normative, regime sanzionatorio) con particolare riferimento alla prevenzione dell’assunzione di alcolici prima della guida e degli effetti disastrosi prodotti dalle sostanze stupefacenti.
Un metodo semplice e divertente per far conoscere le regole della strada e i segnali stradali insieme ai propri compagni di classe.
“Siamo lieti di consegnare nelle vostre mani questo opuscolo che vi guiderà alla scoperta delle regole da osservare e rispettare quando, da soli o in compagnia degli adulti, circolate sulle strade della nostra provincia”, ha detto il Tenente colonnello Vincenzo Giglio, comandante della Polizia Provinciale, che ha, poi, proseguito: “ La strada è di tutti ed attraverso la conoscenza del “Codice della strada” s’impara ad essere più prudenti nel percorso da casa a scuola o in bicicletta, ha concluso Giglio”.
Non solo sicurezza stradale. Gli incontri, infatti, sono stati aperti dalla dottoressa Gabriella Schembri, dello staff dell’Unità di Educazione alla Salute dell’ASP di Agrigento.
Nel percorso di sviluppo dei ragazzi l’educazione alla salute occupa un ruolo di grande rilevanza per una corretta crescita.
L’odierno percorso educativo, dunque, nello stimolare la conoscenza di virtuosi stili di vita, induce comportamenti coerenti con un modello di vita improntato al benessere globale della persona ed alla formazione della personalità dell’alunno attraverso la conoscenza e la consapevolezza della propria identità corporea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.