fbpx
Politica Regioni ed Enti Locali

Polo Universitario di Agrigento, Gioventù Nazionale: derubata la sua potenzialità culturale

indelicatoDopo mesi di tira e molla, chiude o non chiude, si è giunti alla conclusione che il Polo rimarrà aperto. Soluzione, questa, formalizzata dal ministro agrigentino Alfano, che fin qui sembra aver fatto un buon lavoro per risolvere questo problema“.

Ad affermarlo è il coordinatore provinciale di Gioventù Nazionale, Alessandro Indelicato (in foto), che interviene sul tema dell’Università ad Agrigento.

Ma leggendo la nota del ministro ci siamo accorti che il Polo si rimarrà aperto, ma come Polo di cultura dell’immigrazione.
Ora, ammettendo che non abbiamo ben compreso che cosa intendesse l’inquilino del quirinale ci chiediamo, perché trasformare un Polo Universitario in un centro di evangelizzazione alla cultura dei flussi immigratori?
Vogliamo ricordare al ministro che il territorio agrigentino non è noto solo per avere il primato di sbarchi di profughi e di avere centri di accoglienza di proprietà di volti noti.
Anzi, possiamo vantarci di un potenziale, non sfruttato, concentramento massiccio di cultura, basti pensare alla valle dei templi, la casa di Pirandello, antichi castelli come il castello Luna a Sciacca, ecc…
Proponiamo, dunque, al ministro di ritirare la sua Incomprensibile soluzione per il salvataggio del polo Universitario per sostituirlo con una soluzione concentrata sulla cultura che il territorio agrigentino possiede“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.