fbpx
Italia

Poltergeist, apparizioni, suoni indecifrabili, folate improvvise, segnali: esistono davvero?

Chi perde una persona cara tende ad aggrapparsi a qualsiasi cosa pur di riportarla in vita: segnali, odori, rumori, percezioni extrasensoriali, radio che si accendono all’improvviso, elettrodomestici che, da spenti, iniziano a divenire funzionanti.
Sono solo casi o davvero esistono delle entità paranormali?
Da moltissimi anni, sono appassionata di questa straordinaria e sconosciuta dimensione, a tal punto da analizzare dettagliatamente alcuni fenomeni, attraverso i media, youtube, servizi registrati da esperti in materia, letture.
La maggior parte degli eventi paranormali analizzati equivalgono a bufale, mirate soltanto all’intrattenimento ma molti eventi sono stati esaminati con strumenti adatti, che tendono ad isolare qualsiasi suono esterno.
In quei casi, sono rimasta esterrefatta da alcuni audio, conversazioni che hanno avuto delle risposte tangibili e molto nitide, in quel caso è il nostro caro che non c’è più a mettersi in contatto con noi?
Tutt’ora i fenomeni paranormali o le entità in genere sono sotto la lente di ingrandimento di studiosi e appassionati ma non sono tardate le risposte ad arrivare.
Gli scettici non credono ad una vita dopo la morte, mentre chi ha vissuto queste esperienze sa che dopo la morte c’è una nuova vita.
I nostri predecessori hanno raccontato spesso di fenomeni paranormali, avvenuti all’interno delle loro case: risate, mobili che si spostavano da un angolo all’altro, sagome che prendevano forma umana; semplice suggestione o realtà parallela? Noi bimbi ascoltavano incuriositi, terrorizzati, ma volevamo ascoltare quelle storie così intrise di fascino e mistero.
Molti si avvalgono di strumenti, (EVP- ELECTRONIC VOICE PHENOMENA) per registrare eventuali contatti con l’aldilà, o attraverso la tavola OUIJA.
Esperti con i quali ho interloquito, consigliano di starne alla larga, poiché molto pericolosa per l’incolumità di chi la usa, financo per semplice curiosità.
E’ una tavola costruita in legno, con delle lettere dell’alfabeto e dei numeri, assieme ad una planchette che ti consente di porre dei quesiti e di avere delle risposte ma è sconsigliato sia l’acquisto che l’utilizzo, specialmente da soggetti inesperti, poiché si possono attirare entità davvero negative: fatti realmente accaduti.
Nel corso degli anni, si è registrato un aumento di questi fenomeni, assieme ai gruppi “investigation paranormal” che si organizzano, con lo scopo di accingersi ad organizzare delle vere e proprie escursioni in luoghi tetri, addirittura addentrandosi in cimiteri diroccati, luoghi sconosciuti, dove sarebbe giusto, per rispetto, lasciar riposare chi non c’è più.

Credo che non ci sia cosa più bella che far rivivere qualcuno attraverso l’amore e i ricordi più belli, perchè chi amiamo in vita si nasconde soltanto in un luogo a noi sconosciuto chiamato appunto: ALDILA’, cioè “vita oltre la morte”.
Dunque, dopo studi e approfondimenti che ho autonomamente effettuato, posso assolutamente dirvi che non esiste una vita che ha una data di scadenza, perchè l’amore autentico, non muore, mai.

Valentina Veziani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.