fbpx
Inchieste Regioni ed Enti Locali

Porto Empedocle e fogne a cielo aperto come Calcutta – FOTO

2 vincenzellaUn rigagnolo di acqua torbida e di liquami fognari percorrono indisturbate la via Vincenzella di Porto Empedocle, che per intenderci è l’ingresso della città marinara e che dovrebbe dare il benvenuto a chi vi arriva da altri paesi. Invece così come a Calcutta devono vedere le fogne che lambiscono le strade e le abitazioni.

I disagi e l’allarme igienico – ambientale cresce in detta via perché da più di sei mesi i residenti sono costretti a convivere con cattivi odori, strade letteralmente allagate e condizioni igieniche al limite della decenza. Il tutto, a quanto lamentano in particolare ora con forza gli abitanti di via Vincenzella, nell’indifferenza più totale delle istituzioni preposte alla risoluzione della problematica, per altro ben nota ai vari uffici di competenza dell’Iacp, e di Girgenti Acque s.p.a. che più volte sono venuti a controllare la situazione, senza risolvere il problema.

Un rimpallo di responsabilità e competenza di intervento tra i vari enti che ormai, a detta sempre degli stessi residenti, sfiduciati ed esasperati, “sembrano solo infastiditi delle continue segnalazioni e dal coinvolgimento del proprio ufficio per affrontare e risolvere la questione”, afferma un cittadino.

 
Oltre agli odori nauseabondi, ai problemi di carattere igienico – ambientale, se presto non si troverà una soluzione assisteremo al decadimento strutturale dei palazzi limitrofi, in quanto i liquami si sono già infiltrati nelle cantine rendendole inagibili, ed appena intaccheranno le fondazioni si potrebbe assistere al crollo delle case con prospettive anche funeste, sempre se non scoppierà, come nel medioevo un epidemia.

Roberto Burgio
© RIPRODUZIONE RISERVATA

[fancygallery id=”6″ album=”6″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.