fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali Spalla

Porto Empedocle, “fugge” dal padre dopo un litigio nonostante i domiciliari: 30enne nei guai

Avrebbe litigato con il padre e per questo – temendo della reazione di quest’ultimo – si sarebbe buttato da un balcone posto al primo piano della sua abitazione.

Un giovane 30enne di Porto Empedocle è ora finito nei guai poiché si trovava agli arresti domiciliari. Lo stesso, secondo la sua ricostruzione dei fatti, avrebbe avuto un forte litigio con il padre e per questo avrebbe preferito darsela a gambe fuggendo dal balcone. Un “lancio” che gli ha anche causato il ferimento ad una mano prima di recarsi direttamente dal Commissariato di Polizia di Porto Empedocle.

I poliziotti hanno proceduto alla denuncia, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento per l’ipotesi di reato di evasione. L’uomo è stato così ricollocato ai domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.