fbpx
Politica Spalla

Porto Empedocele, Giuseppe Sicilia nuovo assessore: prende il posto di Baiamonte

“È con orgoglio che annuncio l’incarico affidato a Giuseppe Sicilia, in sostituzione di Salvatore Baiamonte, cui va il nostro ringraziamento per il generoso e faticoso impegno in favore della Città”.

La Sindaca di Porto Empedocle, Ida Carmina annuncia così la nomina di Giuseppe Sicilia quale nuovo assessore della giunta comunale con delega all’ambiente.

“Consulente ambientale, da sempre attivo nel Movimento 5 stelle, già noto per impegno e spirito d’intraprendenza, e promotore di diverse battaglie, quali la lotta alle trivellazioni, si è sin da subito attivato per il bene di Porto Empedocle”.

“Giuseppe Sicilia – sottolinea Carmina – già in passato ha prestato le sue competenze per aiutare Porto Empedocle in situazioni emergenziali. Negli ultimi tempi, ha seguito le varie crisi rifiuti della città prodigandosi e mettendo a disposizione le conoscenze nell’ambito dei rifiuti acquisiti nel settore privato.  In questo travagliato periodo e già stamattina , occupandosi della pulizia del porto , specie del molo di ponente in situazione di degrado a causa dell’ abbandono da parte degli ambulanti abusivi dei resti della loro attività , che avevano determinato emergenza sanitaria. Una scelta ponderata per l’importanza del settore”.

“È persona di fiducia, competente e disponibile a operare a tempo pieno per la città in una delega caratterizzata dalla necessità di affrontare continue emergenze. Non ultimo, ha accolto con grande entusiasmo la proposta di assessorato, con il carattere energico che lo contraddistingue, tanto che ha già un piano per risolvere i problemi della città. La situazione è molto complessa a Porto Empedocle ma siamo convinti che Peppe Sicilia si impegnerà al massimo per dare il sui contributo alla buona riuscita del progetto di governo della città”.

“Auguro al nuovo assessore un buon lavoro, con la certezza che, in questa battaglia giornaliera contro mille ostacoli, Porto Empedocle abbia un’opportunità di crescita in più”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.