fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

Porto Empedocle, minacce e aggressioni: 58enne rinviato a giudizio

E’ con l’accusa di tentata estorsione, lesioni aggravate e porto ingiustificato di arma atta a offendere che un 58enne empedoclino è stato rinviato a giudizio dal gup del Tribunale di Agrigento.

Secondo l’accusa, l’uomo avrebbe minacciato e aggredito un intermediario che gli aveva concesso un prestito. Soldi che, al momento dell’accredito, sarebbero stati decurtati della somma di due mila euro poiché la banca li aveva trattenuti per saldare un precedente prestito.

Il 58enne si era invece convinto che quei soldi fossero stati sottratti dall’intermediario. Da lì sarebbero nate minacce e aggressioni nei confronti dell’intermediario e della sua famiglia.

Accogliendo la richiesta del pm, il gup ha così rinviato a giudizio l’uomo. La prima udienza il 12 maggio davanti il Tribunale collegiale di Agrigento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.