fbpx
Regioni ed Enti Locali Spalla

Porto Empedocle, Tar condanna il Comune: “dovrà garantire l’accesso agli atti”

Condanna per il Comune di Porto Empedocle da parte del Tar che ha intimato a garantire piena trasparenza al privato in riferimento all’accesso agli atti richiesta da una ditta per una procedura di affidamento del servizio di recupero delle materie prodotte con la raccolta differenziata.

La vicenda trae spunto dalla richiesta formulata al Comune da una ditta dopo una convenzione stipulata fra le parti nel 2018 avente ad oggetto la valorizzazione dei materiali da raccolta differenziata. Una convenzione che avrebbe avuto – secondo quanto sostenuto dalla ditta – validità di un anno con rinnovo, salvo disdetta da trasmettersi almeno tre mesi prima della scadenza prevista per ogni rinnovo contrattuale. Il Comune empedoclino, così, ha proceduto alla revoca della delega già concessa sebbene la disdetta non sarebbe mai arrivata.

Da qui la decisione della Ditta di chiedere copia degli atti collegati alla decisione del Comune che, per, non sarebbero mai stati consegnati. Dopo il ricorso ai giudici amministrativi, quest’ultimi hanno intimato il Comune ad “assicurare alla ricorrente l’accesso ai suddetti atti, ovviamente ove esistenti e già formati” e garantire “l’esibizione della residua documentazione richiesta, entro il termine di quindici giorni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.