fbpx
Cronaca Spalla

Porto Empedocle, violenza alla ex compagna: chiesta conferma della condanna per 36enne

Il procuratore generale di Palermo chiede la conferma della condanna inflitta in primo grado nei confronti di un 36enne di Porto Empedocle accusato di avere fatto irruzione in una casa aggredendo e violentando la ex compagna.

I giudici di primo grado avevano inflitto una condanna a sette anni di reclusione oltre a una serie di pene accessorie fra le quali l’interdizione legale dai pubblici uffici. La condanna è avvenuta poiché riconosciuto colpevole di violazione di domicilio, lesioni aggravate e violenza sessuale.

La difesa ha impugnato la sentenza e ora è partito il processo d’Appello che, durante l’ultima udienza, ha visto il procuratore generale chiedere la conferma della condanna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.