fbpx
Regioni ed Enti Locali

Prorogata la moratoria fiscale per Lampedusa e Linosa

Giusy NicoliniSi è chiusa ieri la lunga maratona della Commissione bilancio sulla legge di stabilità in cui è stato approvato anche l’emendamento, firmato dall’onorevole Tonino Moscatt, sulla proroga della moratoria tributi concessa nel 2011 a Lampedusa e Linosa.

Grazie all’impegno della sindaca Giusi Nicolini (in foto) e allo sforzo del deputato agrigentino Moscatt, il comma 339-bis andrà in aula con la legge di stabilità prorogando al 15 dicembre 2016 la pesante mannaia sospesa sula capo della comunità isolana delle Pelagie. Una incombenza rinviata dall’anno della “primavera araba” e allora concessa a seguito del drastico fallimento dell’intera stagione turistica delle due isole.

“Grazie all’incondizionato impegno profuso dall’onorevole Moscatt siamo forse riusciti a far slittare di un anno la potenziale causa di fallimento economico delle isole che rappresento. – ha dichiarato Giusi Nicolini appena appresa la notizia – Spero che il Governo comprenda la necessità di risolvere in modo definitivo, con misure idonee, la questione debitoria”. La richiesta, reiterata dall’amministrazione, è infatti di dilazione in 120 rate e abbattimento degli eventuali interessi del pregresso. La stagione turistica 2011 è stata disastrosa a causa di decisioni scellerate che hanno travolto Lampedusa e per cui questa paga ancora oggi il prezzo. I tributi corrispettivi del 2011 rappresentano una assurdità a cui bisognerà comunque far fronte, ma non potrebbero mai essere assolti in una unica soluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.