fbpx
Politica

Pullara: “OK al Parto con Sorriso, tanto rumore per nulla del Commissario Zappia”

“L’Asp di Agrigento oggi comunica con grande enfasi di aver dato l’ok alla procedura operativa per l’esecuzione della parto anelgesia con protossido d’azoto al 50%, cosiddetta parto col sorriso, presso gli ospedali di tutta la provincia, dopo avere immotivatamente disposto la sospensione immediata presso il presidio ospedaliero di San Giacomo D’Altopasso di Licata ed avere avviato procedimento disciplinare nei confronti del Dott. Li Calzi reo di aver avviato tale procedura”.

Sono le parole del Vice Presidente Commissione Sanità all’Ars l’On. Carmelo Pullara.

E il caso – spiega Pullara – di utilizzare la stessa frase del dottore Zappia: “Tanto rumore per nulla”. Io invece ho l’impressione che siamo “Su scherzi a parte”, se non fosse che con la salute non si scherza, invece abbiamo la sensazione che il dottore Zappia giochi a fare il direttore non essendolo. E ci auguriamo che non lo sarà visti questi otto mesi di sua gestione commissariale.

Il Commissario Zappia inizi chiedere scusa a tutte le donne , a tutti gli agrigentini per quello che è accaduto, ma in primis al Dott. Li Calzi mandato ingiustamente in Commissione Disciplinare. Se su una vicenda importante ma tutto sommato marginale, visto il periodo pandemico, mi chiedo e chiedo al governo regionale se è giusto che il dott. Zappia continui a rivestire questo ruolo.

Abbiamo dovuto scomodare -aggiunge Pullara- l’Associazione AOGOI, i medici di ginecologia e ostetricia a livello nazionale che praticano questa metodologia per far capire al dott. Zappia che non aveva senso impedire all’equipe dell’ospedale di Licata di portare avanti la tecnica del “Parto con il Sorriso”.

“Questa – conclude Pullara – e’ la dimostrazione della sua incapacità di gestire l’azienda sanitaria provinciale e degli innumerevoli danni che sta compiendo. Mi chiedo è giusto che possa continuare a ricoprire la carica di Commissario dell’Asp di Agrigento?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.