fbpx
Politica

Quadrivio Spinasanta, Firetto: “area della città che per il Comune di Agrigento sembra non esistere più”

“C’è un’area della città che per il Comune di Agrigento sembra non esistere più. Al Quadrivio Spinasanta il cordolo della rotatoria è stato danneggiato da piccoli incidenti e non viene ripristinato da mesi”.

Lo afferma il già Sindaco di Agrigento e consigliere comunale Lillo Firetto che aggiunge:

“Il piccolo parco realizzato nei pressi della rotonda a pochi passi dalla via Imera è totalmente abbandonato: basterebbe un’operazione di pulizia di sterpaglie anche come attività di prevenzione incendi, oltreché l’irrigazione delle piante e degli alberelli che erano stati messi a dimora e che sono quasi tutti morti per incuria e che dovranno essere sostituiti. La nuova area giochi del Quadrivio, come più volte segnalato, è stata scambiata per una discarica. È un’area pubblica destinata all’infanzia, pensata, progettata, appaltata dalla mia amministrazione, che il nuovo sindaco non ha mai pensato di inaugurare per farla conoscere alla città. Oggi mi hanno chiamato due cittadini che stavano andando lì con i nipotini per farli giocare e mi hanno riferito che almeno da un paio di giorni alcuni sacchetti di spazzatura sono appesi alla recinzione. È già accaduto ed è l’ennesima segnalazione.
Ma non è tutto. L’area adiacente al parchetto è un parcheggio per auto che viene fruito da residenti e commercianti della zona. Non è stato inaugurato, forse perché non è nemmeno collaudato, le auto lo hanno occupato perché nella zona un parcheggio serve, esattamente come un parco giochi. Perché l’intera area è abbandonata? Perché non si consente al cittadino di fruire normalmente e nel rispetto delle regole di questi spazi? L’avevamo pensato come un piccolo polmone verde per il quartiere con percorsi benessere e spazi per le famiglie, invece che cosa sta diventando? Di verde c’è ormai pochissimo e l’area senza pulizia e controllo sta diventando una mini-discarica. È questo che vuole la nuova amministrazione? Credo che il sindaco e gli assessori al ramo debbano intervenire per disporre la bonifica dell’area che è destinata ai bambini e per far sì che il deposito di rifiuti non si ripeta; credo che si debba ripristinare la rotonda del Quadrivio e intervenire per il recupero e la sostituzione di piante, alberelli e arbusti considerando la possibilità di rendere fruibile da tutti anche l’area a verde, com’era nelle ipotesi iniziali. Ricordo che per il Quadrivio Spinasanta, l’area verde e il parcheggio, nonché la via Basile, cioè la strada fino alla nuova Chiesa, ancora in costruzione, sono stati messi a disposizione due milioni e 400 mila euro. Non un solo euro a carico del Comune, perché le risorse corrispondono alle misure compensative di Anas per i lavori sulla Strada degli Scrittori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.