fbpx
Regioni ed Enti Locali

Questione Italcementi, i sindacati: “Alfano prende l’impegno di parlare con l’Azienda”

cgil cisl uilUna delegazione di ex Dipendenti della Italcementi dello Stabilimento di Porto Empedocle, accompagnata dai Segretari delle Categorie degli Edili di CGIL CISL UIL Vito Baglio, Franco Iudici e Andrea Festa e dal Segretario Generale della CGIL Massimo Raso, si è recata oggi in Prefettura per parlare con il Prefetto e sollecitare la convocazione di un “tavolo” con l’Azienda ed il Comune di Porto Empedocle.

“Il concomitante incontro ITALIA/LIBIA ha impedito che ci fosse l’incontro” – dicono i sindacalisti – abbiamo rappresentato la questione alla Segreteria del Prefetto nella speranza che si possa giungere presto a tale incontro”.
Giova ricordare che analoga richiesta ha inoltrato in Prefettura la Sindaco di Porto Empedocle 3 mesi fa e che questi Lavoratori, ormai prossimi alla fine di ogni ammortizzatore sociale, hanno – con grande senso di responsabilità – evitato di porre in essere iniziative eclatanti di protesta in occasione della visita del Capo dello Stato, cui hanno indirizzato un’accorata lettera che – ci spiace sottolineare – non ha avuto il rilievo che meritava sui media locali”.

All’uscita del Ministro Alfano dalla Prefettura la delegazione è riuscita ad avere una breve interlocuzione con il Ministro che ha assunto l’impegno di parlare con i vertici aziendali per sollecitare una conclusione positiva della vicenda.

Anche il Prefetto si è intrattenuto con i Lavoratori e confida sull’intervento del Ministro, ma i Lavoratori gli hanno chiesto di convocare al più presto un incontro per valutare passi in avanti azienda e per arrivare alla sottoscrizione di un “protocollo” che salvaguardi il percorso di questi 26 lavoratori che hanno perduto il lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.