fbpx
Regioni ed Enti Locali

Racalmuto, conclusa la seconda giornata di Kaos: il festival itinerante dell’editoria, della legalità e dell’identità siciliana

kaos racalmuto1Sono appena arrivate a Racalmuto le dirigenti scolastiche di Amatrice che riceveranno in serata il premio Kaos solidale. A consegnarlo il sottosegretario al MIUR Davide Faraone.

“Appassionante la seconda giornata del Kaos Festival dell’editoria, legalità e identità siciliana. Promessa mantenuta sulle aspettative culturali e di intrattenimento. Nuove voci si sono intrecciate al lavoro consolidato di scrittori e poeti siciliani, davanti a un pubblico numeroso e attento– sostiene il direttore artistico Peppe Zambito –, musica, libri, vino, sapori curati dall’istituto alberghiero Ambrosini di Favara, performance teatrali
L’idea di kaos si è bene radicata a Racalmuto, sotto le luci del castello Chiaramontano illuminato. Stamattina i ragazzi degli istituti scolastici del comprensorio erano entusiasti di trovarsi fra libri.

La manifestazione si è rivelata occasione di promozione culturale e turistica del territorio”.
Oggi, 30 ottobre, durante l’estemporanea dei Madonnari sulla piazza antistante il castello, partirà dalla sede della Fondazione Sciascia una passeggiata che condurrà i partecipanti per i luoghi che ha frequentato lo scrittore e saggista Leonardo Sciascia, cominciando dalla scuola dove insegnava, dove è stata ricostruita la sua aula.
Kaos ha utilizzato la formula dell’aperitivo, con il vino e i taralluci serviti direttamente durante l’incontro di libri moderato da Giuseppe Mallia e Enza Pecorelli.
A presentare al pubblico i diversi momenti del 29 ottobre, la giornalista Alfonsa Butticè.

Interessante l’appuntamento Donne tra le righe, condotto da Stella Vella e Valentina Piscopo, dedicato alla letteratura al femminile, intercalato dalla struggente interpretazione di Piera Lo leggio con il brano Scarpe rosse.
La serata si è conclusa con l’applauditissimo monologo di Lucia Alessi, 149T.
Si è esibita Roberta Finocchiaro, giovanissima cantante folk, come giovane è Piero Alongi, chitarrista che accompagna Piera Lo Leggio.

Egidio Terrana e Felice Cavallaro, hanno raccontato insieme a Raimondo Moncada, l’avventura del giornale Malgrado tutto. Francesco Pira e Anita Sciortino hanno condotto lo spazio “Un’isola tante identità”.
La giuria popolare ha decretato il racconto Il capezzale, di Emilia Merenda, vincitore della sezione racconti di Kaos 2016. Il riconoscimento è stato consegnato dal Sindaco Emilio Messana e dalla scrittrice Anna Burgio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.