fbpx
Regioni ed Enti Locali

Racalmuto: riunione con associazioni e addetti ai lavori per l’avvio della raccolta differenziata

racalmuto differenziataLa raccolta differenziata è un servizio pubblico che ha bisogno della piena cooperazione e adesione dei cittadini. La raccolta differenziata è una scelta etica, riduce il consumo di risorse e protegge l’ambiente dall’inquinamento.

La raccolta differenziata è un modulo organizzativo che consente di abbassare i costi del servizio. La raccolta differenziata è un fatto pubblico che coinvolge tutta la comunità, non solo gli amministratori comunali ma anche le istituzioni private in cui la comunità vive e si organizza siano partecipi, impegnate coinvolte.
Queste le premesse e gli obiettivi condivisi nell’incontro tenutosi lunedì scorso tra amministrazione comunale, Associazioni, Ecoface e Uno@uno.
Le Associazioni contribuiranno alla sensibilizzazione del territorio sulla raccolta differenziata e insieme al Comune e a Ecoface Lab coordineranno la campagna di comunicazione.

La raccolta differenziata a Racalmuto – afferma il sindaco Emilio Messana – sarà sviluppata con il metodo “porta a porta”, integrato da alcune postazioni stradali nelle zone periferiche. Durante la settimana gli operatori ritireranno i materiali che i cittadini potranno esporre vicino all’ingresso delle proprie abitazioni.
I materiali da separare sono: plastica e metalli (che possono essere messi nello stesso sacchetto), vetro, carta e cartone, umido, indifferenziato. I cittadini avranno inoltre a disposizione la tecnologia “Uno a uno”, che prevede l’applicazione di un bollino con codice a barre personale in grado di tracciare puntualmente i sacchetti. Questi, una volta scaricati presso il centro comunale di raccolta, saranno smistati e registrati da un lettore ottico. In questo modo si potrà conoscere l’esatta quantità e qualità della differenziata prodotta da ogni singola famiglia. Ciò servirà anche per garantire il giusto sistema di premialità e sanzioni“.

Venerdì prossimo, tutti insieme parleremo di raccolta differenziata al Grest. Iniziamo dai nostri bambini, dai ragazzi, dai giovani i quali saranno il propulsore di questo nuovo modello di gestione domestica del rifiuto. La raccolta differenziata è alla portata di tutti e contiamo sui più giovani per orientare, vigilare e correggere gli errori o le resistenze che questo nuovo modello di gestione del rifiuto potrebbe incontrare, soprattutto nella prima fase.
Si è tenuto anche un incontro logistico con le imprese e si è concordata la data dell’otto agosto per la partenza del nuovo servizio.
Entro questo termine saranno informati tutti i cittadini e saranno rimossi i cassonetti stradali dalle zone coperta dal “porta a porta”. Una pagina Facebook fungerà da snodo permanente per tutte le informazioni rivolte ai cittadini, per stimolare la discussione e la partecipazione dei cittadini, che avranno la possibilità di condividere segnalazioni e commenti inerenti il servizio“, conclude il primo cittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.