fbpx
Regioni ed Enti Locali

Raccolta differenziata a Campobello di Licata: caccia al tesoro e giochi interattivi per il Festival della sostenibilità ambientale

Ci saranno anche una caccia al tesoro, giochi interattivi e la consegna di gadget per tutti i partecipanti, al Festival della Sostenibilità Ambientale che si terrà domani (giovedì 22 novembre) a Campobello di Licata, a partire dalle 9.30.

Lo scenario scelto, è quello della centralissima piazza XX Settembre dove si riuniranno gli alunni delle quarte e quinte classi elementari e della prima media dell’istituto scolastico comprensivo San Giovanni Bosco di Campobello di Licata guidato da Ornella Garraffo, insegnanti, amministratori comunali e semplici cittadini. Una giornata di educazione ambientale che servirà a sottolineare l’importanza della raccolta differenziata organizzata dalle ditte del raggruppamento di Imprese Iseda, Icos ed Ecoin, che gestiscono il servizio di igiene ambientale a Campobello di Licata e che si inserisce all’interno della “Settimana Europea per la Riduzione dei rifiuti”.

All’iniziativa, ha aderito l’amministrazione comunale di Campobello di Licata guidata dal sindaco Giovanni Picone.
“Siamo fortemente convinti dell’importanza della raccolta differenziata perchè tutto quello che riguarda l’ambiente e la salvaguardia dei nostri luoghi – ha spiegato il primo cittadino – deve passare assolutamente attraverso la sensibilizzazione dei più giovani affinchè il loro futuro sia migliore grazie alla tutela dell’ambiente stesso. E tutto questo, si può realizzare anche attraverso la raccolta differenziata e il mantenimento del giusto ciclo dei rifiuti. Per questo è importante coinvolgere gli studenti, cosa che si è resa possibile grazie alla fattiva collaborazione della dirigente scolastico Ornella Garraffo”.

Nell’ambito dell’iniziativa, verrà allestito anche un Punto informativo mobile utilizzando un gazebo con la presenza dei facilitatori ambientali, in modo da fornire consigli utili sulla corretta separazione dei rifiuti, promuovere la pratica del compostaggio domestico, e distribuzione di opuscoletti informativi. “Le azioni realizzate – spiegano gli organizzatori – sosterranno le “3 R” legate al “porta a porta”, che sono Ridurre, Riutilizzare, Riciclare. Ridurre vuol dire in primo luogo effettuare una rigorosa prevenzione e riduzione alla fonte. Riutilizzo vuol dire riuso e preparazione per il riutilizzo e riciclare significa utilizzare al meglio il prodotto della raccolta differenziata, attraverso selezione e riciclo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.