fbpx
Regioni ed Enti Locali

Raccolta e smaltimento rifiuti solidi urbani ex Ambito Territoriale Ottimale Agrigento 3: sindacati chiedono ispezione

cgil cisl uil“I lavoratori dipendenti della SRR Agrigento Est, utilizzati nel servizio di Igiene Ambientale dell’ambito di cui in oggetto, devono, nonostante siano passati oltre cinque mesi dalla chiusura del rapporto di lavoro con la Dedalo Ambiente SpA, percepire le seguenti somme: i premi di produttività per gli anni 2013, 2014, 2015 e 2016; i ratei della tredicesima e della quattordicesima mensilità; i permessi retribuiti e le ferie non godute; le somme per i prestiti e la cessione del quinto trattenute in busta paga e mai versate ai creditori; il TFR in Azienda e quello accumulato nei fondi; lo straordinario effettuato da alcuni lavoratori negli anni 2015, 2016 e 2017”.

Lo scrivono in una nota congiunta le segreterie provinciali FP CGIL, FILT CISL e UILTRASPORTI con Enzo Iacono, Umberto Nero e Nino Stella, che aggiungono:

“Inoltre il servizio, gestito dalla Dedalo Ambiente SpA, è svolto senza il rispetto Decreto legislativo 81/2008 sull’igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro per la vetustà dei mezzi, la precarietà o l’assenza degli spogliatoi, la mancata consegna del vestiario, l’assenza dei DPI e del materiale di consumo giornaliero.

“Infine le scriventi OO. SS. hanno saputo che la Dedalo Ambiente ha versato la quattordicesima mensilità solo ad una parte dei lavoratori in servizio nel territorio del Comune di Palma di Montechiaro, compiendo una odiosa disparità di trattamento. In considerazione che, in data 26/07/2017, hanno inviato una diffida ad ottemperare, alla quale la Società non ha ritenuto di rispondere, le scriventi OO. SS., per ripristinare la legalità, chiedono che venga effettuata una visita ispettiva urgente presso la società Dedalo Ambiente AG 3 SpA”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.