fbpx
Regioni ed Enti Locali

Raffadali, “Cartelle Pazze”: chiesta sospensione dei termini per le cartelle Tributi 2015

I consiglieri comunali del Comune di Raffadali Salvatore Gazziano, Domenico Tuttolomondo, Caterina Giglione, Salvatore Lombardo, Stella Vella, a seguito di numerose segnalazioni da parte dei cittadini, che in questi giorni hanno ricevuto da parte del Comune di Raffadali, gli avvisi di accertamento relativi ai tributi non pagati o parzialmente pagati dell’anno 2015, nei quali sono contenuti diversi errori.

“Considerata la necessità da parte di molti cittadini, ​ di recarsi presso gli uffici comunali per segnalare le anomalie riscontrate e richiedere le eventuali rettifiche o sanatorie e,​ tenuto conto che per cause legate al Covid, gli uffici comunali ​ alcuni giorni operano in modalità smart-working ​ non​ garantendo così ​ il normale ricevimento degli utenti interessati alla revisione delle cartelle. Considerato che per una maggiore sicurezza sia dei dipendenti comunali sia ​ dei cittadini è consigliabile evitare assembramenti nei luoghi pubblici o di ricevimento al pubblico. Visto che, attualmente, ​ il Comune di Raffadali non prevede altri strumenti per segnalare tali anomalie”.

I Consiglieri dei gruppi “Partito Democrativo” e “Raffadali Cambia”, hanno chiesto al Sindaco al di emanare un’ordinanza sindacale che sospenda per un periodo congruo, i termini di pagamento, in modo da poter dare maggiore tempo ai cittadini ed agli uffici di provvedere alle rettifiche necessarie.

I consiglieri di opposizione chiedono anche che l’amministrazione comunale possa provvedere ad adeguare il sistema di ricevimento al pubblico, con una modalità di prenotazione on line degli appuntamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.