fbpx
Cronaca

Rapina a Licata, decade il reato di tentato omicidio per il 30enne arrestato

Rimarrà in carcere per rapina a mano armata ma non per tentato omicidio.

Caduta l’accusa per il 30enne che nei giorni scorsi, con tanto di pistola al seguito, tentò una rapina in uno stabilimento balneare di Mollarella, a Licata. Durante il tentativo maldestro di farsi consegnare l’incasso, al giovane sarebbe partito un colpo che ha ferito uno dei titolari del chiosco. Dopo il colpo, il 30enne si sarebbe dato alla fuga via spiaggia ma sarebbe stato raggiunto dai dipendenti dello stabilimento che lo avrebbero fermato e consegnato poi alle forze dell’ordine.

Il difensore del rapinatore, avrebbe convinto il Gip che il colpo partito dalla pistola del suo assistito, fosse stato accidentale e non sferrato per uccidere qualcuno. Il 30enne resterà comunque in carcere per gli altri reati contestatigli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.