fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

Rapine nel Belice: condanne per sei imputati

Il giudice del Tribunale di Sciacca, Andrea Genna, ha emesso sentenza di condanna, nell’ambito del processo denominato “The Wall”, per sei imputati accusati, a vario titolo, delle rapine in banca ai danni di vari istituti a Santa Margherita Belice, Sambuca e Menfi.

Colpi che avrebbero fruttato complessivamente un “bottino” di circa 200 mila euro. 

In totale erano nove gli imputati che hanno scelto il rito abbreviato, prevedendo così la riduzione di un terzo della pena. Altri cinque imputati sono invece sotto processo con il rito normale davanti al collegio giudicante. Quattro sono accusati di aver avuto un ruolo principale nei fatti crimonosi, mentre un 32enne di Montevago, è accusato di ricettazione di auto.

Queste le pene inflitte: Michele Gandolfo (61enne di Sambuca di Sicilia, ex direttore di filiale). Cinque anni e quattro mesi, oltre alla multa di 1.400 euro accusato, assieme ad altri agrigentini, di avere fatto da basista. La richiesta di condanna del pm è stata di 7 anni e 6 mesi; Pietro La Placa (37enne di Palermo). Sette anni e quattro mesi, più una multa di 2.400 euro. Il pubblico ministero Michele Marrone aveva chiesto la pena a otto anni; Massimo Tarantino (44enne, barbiere, di Sambuca di Sicilia). E’ contestato anche il reato associativo, sei anni e otto mesi, oltre alla multa di 1.600 euro. Il pm aveva chiesto 8 anni, 6 mesi e 20 giorni di reclusione; Pietro Curti (78enne, pensionato sambucese) Cinque anni e otto mesi. Il pm aveva chiesto 4 anni e 4 mesi; Francesco Conigliaro (45enne). Sei anni e quattro mesi, più 2.000 euro di multa. Il pm aveva chiesto sette anni; Carlo Valpa (47enne di Palermo). Due anni e quattro mesi, più multa di 800 euro. Il pm aveva chiesto due anni e quattro mesi.

Gli assolti sono: Paolo Valpa (48enne di Palermo). Il Gup l’ha ritenuto non punibile per il fatto contestato, ma ha disposto la misura di sicurezza della libertà vigilata per due anni; Ignazio La Manna (38enne di Palermo). Il Gup ha disposto l’assoluzione. Il pm aveva chiesto due anni e quattro mesi; Salvatore Palazzolo (30enne di Palermo). Il Gup ha disposto l’assoluzione. Il pm aveva chiesto due anni e due mesi.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.