fbpx
Regioni ed Enti Locali

Ravanusa, arte e allegria nel centro storico con “I madonnari nelle scuole”

madonnari1Un tripudio di colori, arte, allegria è quella che si è respirata nel cuore di Ravanusa. “I madonnari nelle scuole”, questo il nome della manifestazione organizzata dall’Istituto “Saetta e Livatino” di Ravanusa diretto dalla Professoressa Adriana Letizia Mandracchia.

Un evento, giunto ormai alla terza edizione, rivolto agli alunni delle scuole medie e superiori e più precisamente a tutti i giovani che sentono pulsare forte l’arte nelle loro vene.

Oltre 100 gli alunni partecipanti, di età compresa tra gli 11 e i 18 anni, che si sono cimentati nella nobile, effimera e per questo affascinante, arte dei madonnari. Diversi i temi rappresentati, per di più religiosi e sociali come quello degli immigrati, che sono stati sapientemente realizzati, gessetti alla mano, dai giovani artisti.

La manifestazione è stata animata dagli alunni del “Saetta e Livatino” che si sono esibiti ora in canti, balli di gruppo, ma anche proponendo stralci dello spettacolo, curato dall’associazione “Officine Mas” nell’ambito dell’omonimo progetto, “50 sfumature di Sicilia”, che tanto successo ha riscosso sia ad Agrigento che ad Aragona, luoghi in cui è stata fatta circuitare la rappresentazione teatrale.

A vincere la terza edizione dei “madonnari nelle scuole” i seguenti artisti: primo classificato prima media: Tornese Rachele, scuola media Gangitano Canicattì; primo classificato seconda media: Terrana Emily, scuola media Manzoni Ravanusa; primo classificato terza media: Bonsangue Carla, scuola media Gangitano Canicattì; primo classificato scuola superiore: Costanza Domenico Istituto d’arte Juvara, San Cataldo; primo classificato concorso l’Europa inizia da Lampedusa: Farina Davide, Istituto Giudici Saetta Livatino , Ravanusa; primo classificato categoria ospiti: Graci Francesco.

La super coppa che premiava il lavoro più bello in assoluto è stata vinta da Farina Davide dell’Istituto “Giudici Saetta Livatino” di Ravanusa.

Articolo realizzato nell’ambito del progetto “Officine Mas” finanziato dalla Regione Siciliana e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale) da: Avarello Clara, Brunetto Tommaso, Burgio Mariachiara, Ciuni Alessia, Di Pasquali Clarissa Lucia, Gattuso Corynne, Giordano Chiara, Gloria Alessia, Innocenti Gulia Miriam, La Greca Gianna Maria, Leone Alida, Lo Vermi Marilina, Messana Maria Desyrèe, Russo Selenia, Russo Simona Mariarita, Sciangula Morena, Signorino Evelin, Spagnolo Debora, Vella Anna e Yazidi Kadija Ecram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.