fbpx
Apertura Cronaca Regioni ed Enti Locali

Ravanusa, “pestato e ridotto in fin di vita”: domiciliari per 42enne

Sono stati concessi gli arresti domiciliari per un 42enne di origine romena, ma residente a Ravanusa, accusato di aver ridotto in fin di vita un giovane connazionale dopo un pestaggio.

La vittima, come si ricorderà, dopo il pestaggio fu ricoverato in Rianimazione; alla base del gesto un presunto debito di appena 20 euro.

Il pestaggio avvenne nella notte fra il 15 e 16 ottobre scorso quando – secondo la ricostruzione dei fatti – la vittima chiese la restituzione dei soldi che aveva prestato. Una insistenza che scatenò l’ira di tre fratelli che picchiarono il giovane connazionale.

A scarcerare l’uomo il gip del Tribunale di Agrigento che ha accolto la richieste presentata dal legale difensore del 42enne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.