fbpx
Regioni ed Enti Locali Spalla

Referendum confini, i parroci favaresi ai fedeli: “Dobbiamo andare a votare”

L’Arciprete ai fedeli giunti al Calvario per la processione della Madonna ha ricordato che “è interesse di tutti dire basta a questa vergogna attraverso il voto e la partecipazione al referendum. Ed è interesse di tutti in spirito di fraternità risolvere un problema che dura da troppo tempo”.

Dopo don Giuseppe D’Oriente è stata la volta di don Diego Acquisto. “Non c’è solo l’interesse dei residenti – ha detto il parroco della San Vito – ma di tutti i favaresi che hanno il dovere di partecipare al referendum per ridefinire i confini territoriali tra le città di Favara, Agrigento e Aragona”.

E, ultimo in ordine di tempo, l’intervento di don Marco Damanti parroco della parrocchia dei Santi Pietro e Paolo che ricade in territorio di Favara e anche su quello di Agrigento. Don Marco conosce benissimo le vicissitudini dei suoi parrocchiani che nella sostanza vivono nella città dell’Agnello Pasquale, ma formalmente sono cittadini del capoluogo di provincia, forte è stato il suo invito al voto.

L’arciprete, don Giuseppe D’oriente, ha anticipato che è sua intenzione tornare sull’argomento affinché non si sciupi questa che è l’unica occasione per ridare ordine ai confini territoriali e serenità agli abitanti. E sull’argomento sicuramente torneranno anche tutti i parroci, perché è alta la posta in gioco.

Franco Pullara – SiciliaOnPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.