fbpx
Regioni ed Enti Locali

Regione Sicilia e Croce Rossa hanno presentato la campagna #MollettaRossa, ScuolaTour 2015

molletta rossa 1E’ stata ufficialmente presentata alla stampa la campagna #MollettaRossa Scuola Tour 2015.

Il progetto, giunto alla seconda edizione, vede anche quest’anno, in prima fila, la Regione Sicilia, rappresentata dal dirigente generale del dipartimento della famiglia e politiche sociali, Maria Antonietta Bullara, Croce Rossa, con il suo Presidente Rosario Valastro e l’Unar, l’ufficio nazionale antidiscriminazioni, rappresentato dall’avvocato Olga Marotti.

Sono stati illustrati i risultati raggiunti dal progetto finalizzato alla promozione e sviluppo della rete Regionale dei centri Antidiscriminazione. Per Maria Antonietta Bullara “il bilancio è piu che positivo. C’è stata una grossa risposta da parte degli enti, e dalle scuole in particolar modo, che hanno fatto propria questa campagna scendendo in campo contro ogni forma di discriminazione”. Rosario Valastro ha aggiunto che “la Mission di Croce è quella di aiutare tutti, senza discriminazioni basandoci solo sulla scala delle urgenze. Siamo in prima fila nel sostegno delle differenze e per far si che si possa costruire nella nostra regione unità piu forti e inclusive”. Anche Olga Marotti traccia un bilancio positivo: “abbiamo avuto tantissime adesioni e formato ben 14 nodi territoriali in Sicilia, con moltissimi volontari che, attraverso gli sportelli, tratteranno i vari casi di discriminazione. C’è ancora molto lavoro da fare, ma è stata imboccata la strada giusta”.

Alla conferenza stampa era presente anche Luca Russo della Zilù comunicazione, che ha ideato e messo a punto la campagna #MollettaRossa: “per il secondo anno consecutivo, l’adesione da parte delle scuole all’iniziativa è stata davvero notevole. Inizialmente avevamo immaginato un coinvolgimento di tre per provincia, invece ad oggi abbiamo avuto il riscontro di circa 56 scuole, dunque quasi il doppio di istituti che parteciperanno al Video Contest di #mollettarossa 2015”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.