fbpx
Regioni ed Enti Locali

Riapre al traffico la strada Mussomeli-San Giovanni Gemini

provincia agrigento 1Il Libero Consorzio interviene in merito alla strada NC n. 25 di collegamento Mussomeli-S.Giovanni Gemini-Bivio SS 189, già interdetta al traffico con ordinanza n. 15 del 24 maggio 2014 a causa di dissesti e della rottura di numerosi giunti sui viadotti.

Nei giorni scorsi, infatti, il Libero Consorzio era stato sollecitato dall’autorità giudiziaria a vigilare sull’interdizione effettiva alle auto e ai mezzi di lavoro, situazione che aveva creato non pochi disagi alle aziende e ai residenti, anche se la strada risultava già chiusa al traffico.

In seguito al sopralluogo eseguito dai tecnici del Libero Consorzio e alla nota della Prefettura di Agrigento che segnalava nella zona interdetta al traffico la presenza di ben 36 aziende agricole e zootecniche e di una struttura agrituristica, nonché di gruppi familiari residenti in alcune di dette strutture, e che la NC 25 è l’unica via di accesso, il Settore Infrastrutture Stradali del Libero Consorzio ha emesso un’ordinanza (n. 10 del 22/09/2016) con la quale viene consentito, per brevi tratti e con limiti ben precisi, il transito sulla NC n. 25 ai soli residenti secondo il seguente prospetto:
– transito veicolare consentito, con limite massimo di 20 km/h, dal km 0.00 incrocio con la SP 26 al km 0+900;
– transito consentito ai soli residenti ed operatori economici della zona, con limite di velocità a 20 km/h, tra il km 0+900 e il km 3+450 coincidente con l’inizio dei viadotti;
– transito rigorosamente interdetto nel tratto dal km 3+450 al km 5+106 coincidente con la fine del tratto percorso dai viadotti;
– transito consentito ai soli residenti ed operatori economici della zona, con limite di velocità di 20 km/h tra il km 5+106 ed il km 5+700 fine strada, incrocio con la SP n.16 della provincia di Caltanissetta.

Sono stati apposti i relativi segnali e sono state sollecitate tutte le autorità di polizia a far rispettare rigorosamente l’ordinanza n.10, che, di fatto, consente, sia pure con limiti ben precisi, di non interrompere le attività agrozootecniche in quella zona.

Giova ricordare che esiste già un progetto esecutivo elaborato dal Settore Infrastrutture Stradali per un importo di spesa previsto di 2.870.000,00 euro per la riapertura della NC n.25. Un progetto prioritario già inserito al primo posto nel Piano triennale delle Opere Pubbliche 2016/2018, e per il quale è stato richiesto il finanziamento all’Assessorato Regionale delle Autonomie Locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.