fbpx
Cultura Regioni ed Enti Locali

Ribera, si presenta il libro “Il primo martire di mafia. L’eredità di Padre Pino Puglisi”

il-primo-martire-mafiaIl primo martire di mafia. L’eredità di Padre Pino Puglisi” è il titolo del libro di Salvo Ognibene e Rosaria Cascio, edito dalle Edizione Dehoniane Bologna, che verrà presentato mercoledì 24 maggio nella sala convegni “Emanuela e Giovanni Ragusa” a Ribera (Corso Umberto I, 30) alle ore 18.

Il libro che si avvia alla terza ristampa in pochissimi mesi e che si pregia della prefazione del procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri e dello studioso Antonio Nicaso, ha riscosso notevole successo su tutto il territorio nazionale dove sono state organizzate più di cinquanta presentazioni. Il libro si interroga su cosa è cambiato dopo la morte di padre Pino Puglisi, ucciso a Palermo da Cosa nostra il 15 settembre 1993 per il suo impegno evangelico e sociale.

Il primo martire della Chiesa ucciso dalla mafia, proclamato beato nel 2013, ha lasciato una sfida da raccogliere: l’elaborazione di una pastorale più vicina agli ultimi e capace di fronteggiare i fenomeni mafiosi, soprattutto quelli di natura culturale. Dalle parole di condanna di Giovanni Paolo II a quelle di scomunica di Papa Francesco si è realmente passati, nella Chiesa, «dalle parole ai fatti»? I sacerdoti e le comunità cristiane sanno come comportarsi in modo evangelico di fronte alla prepotenza mafiosa? Esistono esempi di buone pratiche cristiane, che potrebbero essere riprodotte in contesti simili?

Alla presentazione organizzata dal Comune di Ribera prenderanno parte, oltre ai due autori, l’assessore alla cultura Cristina Cortese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.