fbpx
Cultura

“Ricostruzione di un delitto. Il cinema greco della Nouvelle Vague”: il nuovo libro di Beniamino Biondi

In uscita il nuovo libro dello scrittore agrigentino Beniamino Bioni, edito da Petite Plaisance, “Ricostruzione di un delitto. Il cinema greco della Nouvelle Vague”.

Il Nuovo Cinema Greco nasce negli stessi anni in cui in Europa e in alcuni paesi dell’America Latina sorgono quei movimenti di contestazione che proprio negli anni ’60 avranno la loro consacrazione critica, e, in qualche misura, anche il loro esaurimento: chi correggendo la polemica entro i confini del cinema di consumo, chi radicalizzando il proprio discorso ai margini del mercato.

Si impone così un’estetica del linguaggio cinematografico – attraverso una scansione temporale irregolare, l’uso del silenzio in funzione narrativa, il piano-sequenza e l’alternarsi fra il campo lungo e la frontalità del primo piano, il montaggio redatto sul tempo filmico e non sul tempo reale – come processo euristico di un nuovo ordine teorico, e nascono le opere prime dei cineasti che svolgeranno un ruolo di profondo rinnovamento (non per ultimo dell’identità nazionale) nel periodo più buio della dittatura.

Se le personalità sono composite, così come gli stili e i contenuti delle loro opere, l’elemento che li mette in comune è la direzione ostinata del superamento della sintassi e della grammatica tradizionali, ridefinendo il ruolo del cineasta non come professionista dell’industria ma con riferimento al concetto di politica degli autori promosso dai giovani intellettuali francesi dei “Cahiers du cinéma”.

IL LIBRO E’ STATO INSERITO NEL PIANO EDITORIALE 2022 PER LA PUBBLICAZIONE IN NEOELLENICO, PRESSO UNA CASA EDITRICE GRECA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.