fbpx
Politica

Rosalba Cimino e i componenti della Commissione Cultura presentano interrogazione al ministro dell’Istruzione

La deputata del Movimento 5 Stelle Rosalba Cimino, insieme agli altri componenti della commissione Cultura, hanno presentato una interrogazione al ministro dell’istruzione Lucia Azzolina, al fine di comprendere quali sono le misure che verranno adottate al fine di prevenire possibili gap formativi e disagi derivanti dall’emergenza epidemiologica considerato che sono stati segnalati preoccupanti divari formativi acuiti dall’uso prolungato della DAD, didattica a distanza. Questa, secondo studi scientifici, sta provocando agli studenti gravissimi danni psicologici e relazionali correlati all’uso prolungato dell’isolamento. “Il periodo emergenziale derivante dalla pandemia da COVID 19 ha comportato una pletora di scelte organizzative all’interno delle istituzioni scolastiche tali da assicurare elevati standard di sicurezza sanitaria al fine di permettere la frequenza in presenza degli studenti e delle studentesse nonché quella dell’intero personale scolastico – hanno scritto i deputati nell’interrogazione – un recentissimo studio effettuato da un gruppo di ricercatori ha incrociato dati del ministero dell’Istruzione, banche dati, Istituto superiore di sanità e regionali dal 14 settembre al 7 novembre sul 97% delle scuole italiane, ovvero 7,3 milioni studenti e 770 mila insegnanti. E il risultato emerso evidenzia un ruolo tutt’altro che decisivo della scuola ai fini del contagio della seconda ondata covid; quindi risulta difficilmente giustificabile per famiglie, alunni e personale scolastico il perdurare della chiusura delle aule scolastiche ed il mancato ritorno degli alunni delle scuole secondarie di secondo grado. Considerate queste premesse i deputati, tra cui Rosalba Cimino, hanno chiesto “quali interventi il Ministro dell’Istruzione intenda adottare a tutela degli studenti per prevenire eventuali gap formativi e disagi derivanti dall’emergenza epidemiologica in corso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.