fbpx
Racconti d'Estate

“Sagra” o “Mandorlo in Fiore”: i risultati del nostro esclusivo sondaggio

sondaggio sagraSagra” o non “Sagra“? Era stato questo lo spunto di riflessione lanciato dal sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, nel corso della conferenza stampa, convocata 15 giorni addietro, nella quale si è fatto un resoconto della 71^ Sagra del Mandorlo in Fiore di Agrigento appena conclusa.

L’idea del primo cittadino è stata quella di far riflettere gli agrigentini su come oramai la famosissima kermesse fosse lontana dall’idea di una “sagra”, forse più consona ad una festa paesana e legata a motivi di natura religiosi. L’attuale Sagra del Mandorlo in Fiore è infatti oramai riconosciuta in tutto il mondo come qualcosa di internazionale che poco, o nulla, ha a che vedere con un’accezione (Sagra ndr) che affonda le sue radici dall’aggettivo latino sacrum (“sacro”).

Sono infatti trascorsi 71 anni dalla prima edizione della Sagra del Mandorlo in Fiore di Agrigento, ma soprattutto quest’anno la splendida kermesse agrigentina è stata arricchita da numerosi eventi culturali, artistici, gastronomici, musicali, oltre che folkloristici, che hanno fatto cambiare “veste” e “volto” ad una “Sagra” che pare oramai essere lontana anni luce da un concezione “paesana”.

Noi di Scrivo Libero abbiamo voluto chiedere ai nostri lettori quale fosse la loro idea. Lo abbiamo fatto in un esclusivo sondaggio, presente sul nostro portale da 15 giorni, nel quale abbiamo chiesto: “Sagra del Mandorlo in Fiore di Agrigento. Vuoi togliere la dicitura Sagra dal nome della kermesse?

Sono stati ben 1504 i voti arrivati nel nostro sistema che hanno risposto alle due opzioni: 1. Voglio che venga eliminata la dicitura Sagra; 2. Voglio che venga mantenuta la dicitura Sagra.

Oggi, abbiamo chiuso il sondaggio, e abbiamo voluto rendere pubblici i dati che vedono il 62,03% (933 voti) “sposare” l’idea di eliminare la dicitura “Sagra” dal nome della manifestazione; il restante 37,97% (571 voti) si mostra invece più conservativo e preferisce mantenere la denominazione di “Sagra”.

Un dato che, seppur relativo e dalla assoluta valenza simbolica, mostra come gli agrigentini preferirebbero far “evolvere” la festa che il prossimo anno arriverà alla sua 72^ edizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.