fbpx
Salute

Salute: ecco come sconfiggere la tristezza autunnale

 

sole-autunno-2L’autunno è arrivato e, inevitabilmente, abbiamo dovuto dire addio all’estate. Dal punto di vista dell’umore, e quindi anche dell’energia fisica, questo “saluto” rappresenta ogni anno, un momento critico.

Con la nuova stagione, infatti, arriva puntuale anche un po’ di malinconia, tristezza e depressione. Vuoi perché la luce diminuisce, vuoi perché si è costretti, per via della routine lavorativa e scolastica a stare più in luoghi chiusi e l’ansia aumenta. Tutto questo porta a classificare l’autunno come stagione deprimente per antonomasia. Ma scacciare vie le nubi – per lo meno quelle che affliggono la nostra mente – è possibile, basta seguire tre semplici trucchi che dovrebbero diventare parte integrante della nostra routine e da cui si può solo trarre beneficio:

Stare all’aperto
Anche se il sole non scalda come nella stagione estiva, i suoi raggi, seppur limitatamente filtrati da un po’ di nuvole, svolgono una vera e propria azione antidepressiva grazie al miglioramento della produzione di serotonina. In più, cosa non da poco, migliora la libido: anche il sesso, non dimentichiamolo, svolge ottimi – e piacevoli – effetti sul nostro umore.

Mangiare i cibi giusti e stagionali
Il cibo è la più potente medicina in mano all’uomo. Se ci si sente stanchi e depressi non c’è niente di meglio che il curarsi a tavola. Anche in questo caso, il nostro organismo ha bisogno della serotonina. Tale sostanza è un vero e proprio ormone del buonumore, ovvero un neurotrasmettitore che viene sintetizzato grazie al triptofano, un amminoacido. Gli alimenti che contengono più triptofano sono soprattutto i latticini, la soia, il tonno e la carne. Non bisogna dimenticare, però, che i carboidrati svolgono un miglioramento del trasporto – e quindi dell’assimilazione – del triptofano. Al contrario, le proteine, ricche di tale sostanze sembrano rallentarne l’assorbimento. L’ideale, quindi, è abbinare sempre piatti proteici a carboidrati per garantire sia la quantità che l’assorbimento di triptofano e perciò di produzione di serotonina. Vietati invece gli zuccheri raffinati che sembrano darci una sensazione di benessere immediata, ma poco dopo ci fanno sentire più stanchi e svogliati di prima. Via libera anche a spezie come la cannella, lo zafferano, lo zenzero e il coriandolo che offrono una carica immediata.

Fare attività fisica
L’attività fisica, quando l’umore non è proprio dei migliori funge come uno dei migliori antidoti alla depressione. Non a caso, infatti, anche uno studio dell’inglese Mental Health Foundation rivela che lo sport praticato con una certa costanza riduce la depressione. Ma c’è di più: il dipartimento della salute britannica autorizza i medici a prescrivere un personal trainer a tutte le persone affette da depressione – il movimento fisico promuove il rilascio di endorfine e acetilcolina, due sostanze in grado di darci un’immediata sensazione di benessere e analgesia. In più contrasta gli effetti dannosi dello stress, dona tranquillità e calma e sembra prolungare la vita ai neuroni. L’ideale, però, è muoversi all’aria aperta abbinando gli effetti positivi dell’attività fisica a quelli del sole. Per avere effetti positivi sull’umore bastano 150 minuti a settimana di attività leggera: poco più di due ore. Niente scuse, pertanto, per chi dice di avere poco tempo a disposizione.

Niente più scuse dunque, ecco tutti gli strumenti che ognuno di noi può mettere a disposizione per predisporsi al meglio ed affrontare con un sorriso una stagione sì meno allegra, ma che può comunque riservarci belle sorprese e benessere psicofisico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.