fbpx
Regioni ed Enti Locali

Sciacca: protesta contro pesca a strascico, assolto attivista di Greenpeace

leggeUn’azione dimostrativa che poteva costare cara ad un attivista di Greenpeace.

Alessandro Giannì era stato infatti trascinato in tribunale da alcuni pescatori per rispondere all’accusa di violenza privata nei confronti degli stessi pescatori. Quest’ultimi, che stavano praticando la pesca a strascico, furono interrotti nel loro lavoro, dal saccense Giannì.

L’attivista si tuffò in mare con una grossa boa per protestare contro “licenza sperimentale” concessa dal Ministero delle Politiche Agricole, che mina sempre di più le risorse ittiche. Il tribunale di Sciacca ha assolto con formula piena l’attivista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.