fbpx
Regioni ed Enti Locali

Servire Agrigento: “niente tamponi, famiglie in ostaggio dopo isolamento”

“Nel pieno dell’emergenza sanitaria e nel giorno in cui il Sistema Sanitario Regionale è scosso dall’indagine sui falsi dati Covid, si registra il dramma delle famiglie in quarantena che da giorni aspettano, nonostante le continue chiamate agli operatori delle USCA, di fare il tampone. Un’emergenza nell’emergenza che sta gettando nel panico e nello sconforto intere famiglie con bambini anche molto piccoli e tanti lavoratori della provincia di Agrigento che si trovano di fatto intrappolati a casa senza supporto e assistenza. Ritardi e rinvii che sarebbero imputabili alla mancanza di reagenti per i tamponi e alla necessità di dare priorità ai casi più gravi. Una disorganizzazione grave e non più sopportabile alla quale l’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento deve porre rimedio al più presto per assicurare e garantire a tutti una adeguata assistenza sanitaria rafforzando, in questa delicata fase, i servizi domiciliari. Ulteriori ritardi e la mancanza di risposte e tempi certi – nei confronti di chi già vive il disagio di stare chiuso in casa in attesa di un tampone o di una visita che non arriva – non sarebbero più tollerati alla luce dello sconcertante tentativo di dare un’immagine falsata sull’efficienza e la tenuta della sanità siciliana”.
Lo affermano i coordinatori provinciali del Movimento politico “Servire Agrigento”, Raoul Passarello e Giuseppe Sortino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.