fbpx
Regioni ed Enti Locali

Servizio Idrico ad Agrigento, la Codacons propone una class action contro Girgenti Acque

acquaIl Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, Condacons, propone sul proprio sito web una “class actions” sul servizio idrico agrigentino.

Nel dettaglio l’Associazione mette a disposizione degli interessati una diffida per chiedere la restituzione delle somme che risultano pagate in eccedenza, il risarcimento dei danni subiti e la garanzia di un servizio idrico efficiente. 

Negli ultimi anni, a partire dal 2012, – scrive la Codacons nazionale – i cittadini residenti nei Comuni della Provincia di Agrigento – dove il servizio idrico è fornito e gestito dalla Girgenti Acque SpA – hanno assistito a un vertiginoso aumento delle tariffe idriche, non proporzionato al reale consumo sia per le utenze c.d. “residenti” che per le utenze “non residenti”. Una situazione che va ricondotta alla delibera n. 2 del 20.06.2012: l’aumento, di fatto, assume le connotazioni di un recupero tariffario retroattivo, e risulta ancor più sproporzionato nel caso in cui i consumi medi dell’utenza sono nulli o si assestano a pochi metri cubi annui, come accade per le utenze “non residenti”: in questa situazione, con consumo medio 10 mc, il maggiore costo – a mc – rispetto ai residenti è del 1.443%, ossia risulta superiore (addirittura) di 14,4 volte.
A questo, bisogna aggiungere una erogazione del servizio scadente e al di sotto degli standard di qualità, funzionalità ed efficienza che il gestore è tenuto a garantire (come dimostrato dalle cicliche emergenze nell’approvvigionamento idrico dei comuni della provincia di Agrigento) e il pessimo stato delle reti e della depurazione“.

Il Codacons ha scelto di intervenire a tutela dei cittadini coinvolti. Con la diffida che l’Associazione mette a disposizione degli interessati – atto necessario anche per interrompere la prescrizione, ove successivamente si voglia procedere per vie legali – sarà possibile chiedere alla Girgenti Acque SpA la restituzione delle somme che secondo le verifiche effettuate risultano pagate in eccedenza, il risarcimento dei danni subiti dagli utenti per effetto dell’erogazione del servizio al di sotto degli standard di qualità ed efficienza (danni che si quantificano sin da ora, in via cautelativa e provvisoria, in euro 1.000,00) e a latere il ripristino di un servizio idrico efficiente.

Per aderire all’iniziativa del Codacons, basta cliccare al seguente link. L’iscrizione avviene tramite l’invio di un SMS dal cellulare (previa rimozione del blocco dei numeri a pagamento, se attivo) al numero 4892892 con il testo 203 CODACONS 2016 (al costo onnicomprensivo di € 2,03, di cui una parte destinata alla campagna sociale in favore dell’Associazione Mary Poppins www.assomarypoppins.it che si occupa dei bambini ricoverati nel reparto di oncologia del Policlinico Umberto I di Roma).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.