fbpx
Cultura

Si è spento David Bowie, re indiscusso del rock

David-Bowie69 anni, 50 dei quali passati a fare la storia della musica.

Con queste poche parole si può riassumere la storia di David Bowie, che si è spento poche ore fa. L’annuncio è stato dato sul suo profilo ufficiale Twitter e Facebook:

Dopo 18 mesi di lotta contro il cancro se ne è andato serenamente circondato dalla sua famiglia“.

Pochi giorni fa, l’8 gennaio per la precisione, il “Duca Bianco” (così Bowie stesso si era appellato all’inizio della sua fulgida carriera n.d.r.) aveva spento le candeline del suo 69esimo compleanno, un giorno speciale che è coinciso con l’uscita dell’ultimo lavoro “Blackstar” e del suo nuovo video di Lazarus.

Cinquanta anni di innovazione musicale, di trasformazioni di contaminazioni (dal folk acustico all’elettronica, passando attraverso il glam rock, il soul), una vera e propria icona per diverse generazioni di musicisti. Nulla era scontato per Bowie a partire dai suoi particolari occhi ibridi che gli conferivano un’aria fuori dal comune, proprio come ha dimostrato di essere in questi densi 50 anni di carriera.

Il Coming out con cui dichiarava a tutto il mondo la sua omosessualità, il matrimonio con Mary Angela Barnett, che lo rese padre di Duncan Zowie Haywood Jones, noto anche come Zowie Bowie, oggi apprezzato regista. Una vita piena di contraddizioni, ma coerente nel suo complesso con l’intimo essere di David Bowie, sempre fedele più a se stesso che alle mode e omologazioni esterne.

Se n’è andato così, inaspettatamente, o forse no, ma sicuramente lasciando in eredità a tutti i cultori dell’arte e della musica, un grande patrimonio da ascoltare e da cui attingere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.