fbpx
Politica Regioni ed Enti Locali

Sicilia, biglietti aerei con tariffa sociale per i residenti: a Roma con 38 euro

Continuità territoriale da e per gli aeroporti di Trapani e Comiso, e fornire servizi adeguati e continuativi: il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli ha firmato il decreto ministeriale per imporre gli obblighi di servizio pubblico su alcune di queste rotte, che diventeranno obbligatori dal 29 marzo 2020.

Lo annuncia il deputato del M5s Filippo Perconti (in foto) che aggiunge: “Per ogni singola tratta gli utenti dovranno avere garantite frequenze, orari e un numero minimo di posti e in particolare saranno soggette a oneri di servizio pubblico le rotte da Comiso a Roma Fiumicino e Milano Linate e viceversa, da Trapani a Trieste, Brindisi, Parma, Ancona, Perugia e Napoli e viceversa”:

“Grazie alle tariffe massime da applicare per tutto l’anno su ciascuna rotta onerata, sia per i residenti in Sicilia che per i non residenti, si eviteranno rincari ingiustificati. In particolare, ad esempio, si potrà viaggiare da Trapani a Roma con una tariffa massima di 38 euro oppure da Trapani a Milano con tariffa massima di 50 euro. Gli obblighi di compensazione saranno a carico dello Stato per 31 milioni di euro, mentre la regione siciliana finanzierà 17 milioni; una misura che risponde all’esigenza di garantire la mobilità dei siciliani, valorizzare i due aeroporti e assicurare a tutta l’isola una continuità territoriale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.