fbpx
Politica Regioni ed Enti Locali

Sicilia, disagio di aziende e produttori agricoli: Iacono (PD) si rivolge al governo nazionale

iacono-mariaLa deputata Nazionale del PD Maria Iacono si è rivolta, attraverso un’interrogazione parlamentare, al Ministro delle Politiche Agricole e Forestali, On. Maurizio Martina, per sapere quali iniziative il Governo Nazionale intende assumere per tutelare e salvaguardare il comparto agricolo del centro sud pesantemente colpito dalle anomale temperature delle scorse settimane.

La stessa Maria Iacono ha dichiarato: “le elevate temperature che si sono registrate in tutto il centro sud ed in particolare in Sicilia tra la seconda metà del mese di Luglio e la prima decade di Agosto hanno determinato un autentico collasso per un comparto quello agricolo e zootecnico che rappresenta un’eccellenza e che a seguito di tali fenomeni atmosferici necessita di strumenti urgenti in grado di alleviare le perdite di raccolto subite da tanti produttori e aziende agricole”.

“Alcune province della Sicilia, in cui i comparti agricolo e zootecnico costituiscono per la qualità del prodotto, un’ autentica forza di propulsione economica necessitano di misure immediate ed urgenti in grado di scongiurare una crisi senza precedenti che rischiano di pregiudicare gli anni futuri con evidenti conseguenze su i livelli occupazionali”.

“Negli ultimi giorni diversi Sindaci ed amministratori dei territori interessati dagli eventi calamitosi di quest’estate, le cui economie si fondano sull’agricoltura e la zootecnia, hanno lanciato un preoccupante grido d’allarme che non può rimanere inascoltato in quanto riguarda le condizioni di un comparto che rappresenta un pezzo significativo del PIL di tutto il Paese”.

“Per questi motivi – ha concluso Maria Iacono – mi sono rivolta al Ministro Martina al fine d’individuare tutte le misure necessarie a dare ristoro e sostegno ai produttori ed alle aziende del centro sud a cominciare dalla dichiarazione dello Stato di Calamità così come previsto dalla normativa vigente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.