fbpx
Regioni ed Enti Locali Spalla

Spiagge e Fondali Puliti edizione 2019: studenti e volontari puliscono le spiagge agrigentine

Nella giornata di lunedì 3 giugno gli attivisti del Circolo Rabat – coadiuvati dagli educatori e dai volontari del Servizio Civile Nazionale delle riserve naturali “Grotta di Sant’Angelo Muxaro” e “Macalube di Aragona” gestite da Legambiente Sicilia – hanno concluso le attività di pulizia e di sensibilizzazione condotte con i gruppi scuola degli Istituti comprensivi “Esseneto” e “Agrigento Centro” sulla spiaggia delle Dune di San Leone.

Sono stati cinque in tutto gli appuntamenti realizzati coinvolgendo un totale di quasi 150 bambini di età compresa tra i 7 e i 9 anni che – a dispetto di quanto qualcuno potrebbe erroneamente supporre basandosi esclusivamente sul dato anagrafico – a proposito di rispetto delle regole a tutela e salvaguardia dell’ecosistema marino hanno molta più consapevolezza e senso di responsabilità della maggior parte degli adulti, e questo grazie ad un percorso di educazione ambientale sviluppato durante tutto l’anno scolastico.

Proprio in ragione di questo approccio didattico con i temi della biodiversità e degli equilibri minacciati da un inquinamento crescente dei mari e degli oceani nell’ultima tappa di Spiagge e Fondali Puliti gli educatori di Legambiente sono stati affiancati dagli esperti dell’associazione Me.Ri.S. – Mediterraneo Ricerca e Sviluppo, impegnata in progetti di studio e di ricerca sui cetacei ed i mammiferi marini che popolano il Canale di Sicilia ed in particolare sui tursiopi che sempre più spesso e sempre più numerosi si possono incontrare proprio al largo della costa agrigentina.
A tutti i partecipanti di queste cinque giornate per la difesa del mare e dell’ambiente è stato fatto omaggio di una borraccia in alluminio targata Legambiente per sottolineare quanto è importante iniziare a riflettere sull’uso eccessivo di oggetti di uso quotidiano che in men che non si dica diventano rifiuti, come le bottigliette dell’acqua minerale che ogni giorno si consumano proprio nelle scuole.

Gli appuntamenti agrigentini con Spiagge e Fondali Puliti, al pari di tutti quelli che a decine sono stati realizzati su tutto il territorio regionale, rientrano nel programma della seconda annualità di “Sicilia Munnizza Free”, la campagna nazionale messa in campo da Legambiente in Sicilia proprio per accompagnare il passaggio obbligato alla cosiddetta gestione integrata dei rifiuti attraverso il sistema della raccolta differenziata, del recupero e del riciclo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.