fbpx
Italia

Star Wars: alla scoperta del pianeta più abitabile!

Nel caso in cui amiate alla follia la saga di Guerre Stellari, allora indubbiamente il fascino di questa galassia lontana potrebbe anche condizionare le vostre scelte abitative. Chi non ha mai volato con la fantasia, sognando di poter abitare su uno dei vari pianeti che vengono descritti all’interno di Star Wars?

Ebbene, il casinò online di Betway ha realizzato un interessante approfondimento, il cui obiettivo è quello di provare a scoprire quale possa essere il pianeta migliore su cui vivere, se solo avviene si avesse una simile opportunità. L’articolo, che è stato pubblicato sul blog L’insider, nasce anche dalla collaborazione con un grande esperto di Guerre Stellari, ovvero Matt Hudson, co-presentatore del podcast Star Wars Sessions.

Il pianeta gassoso Bespin

Se non vi piacciono le città movimentate, ma prediligete più le atmosfere asettiche e sterili, allora Bespin potrebbe essere il pianeta che fa al caso vostro. Si tratta di un pianeta completamente gassoso e, di conseguenza, impossibile da abitare, se non fosse per la Città delle Nuvole, che rimane sospesa proprio al di sopra della superficie del pianeta.

La qualità della vita potrebbe anche sembrare molto allettante e interessante, ma in realtà la storia ha messo in evidenza come su questa stazione quello che manca è il movimento. Sono ben poche le opzioni a disposizione di chi vuole un minimo di divertimento. Nella scala delle priorità della popolazione, il lavoro viene sempre posto al primo posto: Bespin è tutto fuorché un luogo dinamico, ma sembra più che altro un posto ideale dove trascorrere in tranquillità gli anni della pensione.

La megalopoli di Coruscant

Uno stile e un’atmosfera completamente diversi vi accoglieranno ai primi passi sul pianeta Coruscant. È stato definito pianeta-metropoli proprio per questo motivo, dal momento che tutta la sua superfice è ricoperta dalla megalopoli che riporta il medesimo nome. Si tratta della sede del Consiglio Jedi, ovvero il pianeta che si può considerare come la base del potere politico della galassia.

Bar, club e qualsiasi altro motivo di intrattenimento: l’obiettivo è quello di non annoiarsi mai. D’altro canto, dopo un po’ di tempo questo ritmo forsennato e senza freni potrebbe diventare stancante. Non solo, dal momento che il sistema classista che domina questo pianeta non è certo una soluzione che va incontro alle esigenze delle classi sociali meno abbienti.

Il senso, quindi, è che se si nasce in una famiglia che fa parte del ceto sociale più benestante, la qualità della vita è senz’altro notevole, ma in caso contrario, le classi di popolazione più basse non se la passano davvero bene, ma sono costrette ad inventarsi di tutto pur di sopravvivere.

Endor: natura incontaminata, ma occhio agli Ewok

Quando si parla di persone amanti della natura, ecco che Endor potrebbe essere proprio il pianeta che fa per loro: tra distese verdi e lussureggianti, è impossibile non rimanere affascinati di fronte a un simile spettacolo della natura.

D’altro canto, per quanti siano gli aspetti positivi, c’è da prendere in considerazione anche i punti deboli, che non sono pochi. Prima di tutto, Endor è il pianeta attorno a cui ha orbitato la seconda morte nera prima della sua esplosione. D’altro canto, è pur sempre vero che su Endor, a parte la natura incontaminata, non c’è nulla di prezioso e, per tale ragione, non si può affatto considerare un pianeta a rischio, ma anzi, molto sicuro. Per quanto si possa stare tranquilli rispetto all’attacco di potenziali invasori, è chiaro che rimane pur sempre un grande pericolo, rappresentato dagli Ewok, creature tanto dall’aspetto innocuo quanto micidiali nell’aggressione, come sanno alla perfezione sia Luke Skywalker che Han Solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.