fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

Statale 640 e la sorte del luogo dove fu ucciso il giudice Rosario Livatino

rosario_livatino_lapideCon il completamento della super strada statale 640, la lapide che ricorda il “giudice Ragazzino” verrà cancellata.

Il luogo della memoria di Rosario Livatino, ucciso dalla mafia il 21 settembre del 1990, è presente sito al km 10 raggiungere in contrada Gasena, punto in cui il giudice, che viaggiava senza scorta, fu raggiunto da una raffica di colpi di pistola.

In quel sito era stata creata dai genitori, una piccola piazzola di sosta con una stele in ricordo del loro giovane figlio. Un monumento che non può e non deve essere raso al suolo, questo è ciò cui auspicano Salvatore Cimino, direttore dell’Inail di Agrigento che ottiene subito il sostegno di Cgil e Legambiente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.