fbpx
Regioni ed Enti Locali

Strade provinciali, ulteriori indagini geognostiche eseguite su SP 17 e SP 34

provincia agrigento 1Si sono concluse le indagini geognostiche lungo la SP 17 Raffadali-Siculiana e la SP 34 Bivio Tamburello-Bivona, entrambe interessate da dissesti del manto stradale e alcune frane che hanno costretto il Settore Infrastrutture Stradali, nel caso della SP 34, alla chiusura dell’intera tratta.

I sondaggi chiudono il ciclo di interventi propedeutici sulle strade provinciali iniziati alla fine del 2015 ed eseguiti dall’impresa Ionica Sondaggi di Melilli, aggiudicataria del relativo appalto. Il progetto è stato redatto dai geologi del Libero Consorzio Comunale Antonio Bunone e Roberto Bonfiglio, e ha riguardato, oltre alla SP 17 e alla SP 34, anche le Strade Provinciali n. 24A Cammarata-Stazione, n. 26B S.Giovanni Gemini-SS 189, NC 25 Mussomeli-S.Giovanni Gemini SS 189 e n. 37 S. Carlo-Caltabellotta (l’iter di approvazione del progetto esecutivo di quest’ultima strada è ancora in corso per gli adempimenti conseguenti alla recente conferenza di servizi).

Oltre ai sondaggi veri e propri, sono state eseguite le prove sismiche MASW (acronimo di Multichannel Analysis Surface Waves) finalizzate alla verifica della stabilità dei terreni su cui sorgono opere e manufatti in caso di terremoti. Sondaggi e prove MASW sono prove di laboratorio propedeutiche ai progetti di ripristino delle strade provinciali ed ex consortili e regionali attualmente chiuse al transito.

Dunque, nonostante la difficile situazione economica dei Liberi Consorzi, non si ferma l’impegno dell’ex Provincia Regionale di Agrigento per migliorare la difficile situazione della rete viaria interna, che comprende non solo le strade provinciali vere e proprie, ma anche le ex consortili, ex regionali ed ex ESA sulle quali, in mancanza di finanziamenti, la manutenzione ordinaria è quanto mai problematica, come testimoniato dalla chiusura totale o parziale al traffico di oltre 40 strade di competenza del Libero Consorzio a causa di frane, cedimenti di carreggiata e deformazioni o dissesto del manto stradale. Si tratta in ogni caso di strade mportanti perché, oltre a rappresentare in molti casi il collegamento obbligato tra i paesi dell’entroterra, rivestono un ruolo fondamentale per l’economia delle numerose aziende agrozootecniche del territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.