fbpx
Regioni ed Enti Locali

“Tolleranza zero” per il Ferragosto di Porto Empedocle e Realmonte: niente tende e falò

ferragosto agTolleranza zero per il “Ferragosto” sui litorali di Porto Empedocle e Realmonte.

L’obiettivo è quello di arginare il fenomeno del malcostume che ogni anno vede falò e tende sulle spiagge, minando non solo la sicurezza, ma sopratutto l’ambiente.

Nei giorni scorsi era stato il sindaco di Realmonte, Calogero Zicari, ad emettere una ordinanza per regolamentare il comportamento di coloro che invaderanno le spiagge per la notte in attesa del Ferragosto. L’obiettivo è quello di evitare abusi dell’arenile costruendo accampamenti, recinzioni, accendendo fuochi, provocando fumo ecc…

Una linea che sembra essere comune da parte di tutti gli amministratori, dei comuni costieri, che nei giorni scorsi hanno partecipato ad un vertice in Prefettura proprio per attuare una linea comune nel rispetto dell’ambiente e della sicurezza.

Ora un altro vertice presso il Commissariato di Frontiera di Porto Empedocle ha stabilito che a partire dalle ore 20 e fino alle 6 del mattino è fatto divieto vendere bevande in bottiglie di vetro, superalcolici, e sopratutto niente tende e falò sui litorali di Porto Empedocle e Realmonte.

Le Forze dell’Ordine sono già impegnate in queste ore a far rispettare le prescrizioni adottate, partendo dai locali balneari per evitare anche spettacoli musicali non autorizzati.

Intanto la Guardia Costiera di Porto Empedocle in occasione di programmati controlli espletati lungo il litorale di propria competenza ed operando nella più generale e complessa Operazione denominata “Mare Sicuro 2016” ha riscontrato in località Lido Marinella ed in località Punta Grande, rispettivamente nei comuni di Porto Empedocle e di Realmonte, la presenza di tende sulla spiaggia, la cui permanenza prolungata avrebbe potuto concretizzare attività di campeggio, ed inoltre il transito su suolo demaniale di un motoveicolo.

I proprietari della tenda sono stati sanzionati con verbale di illecito amministrativo pari a Euro 200 (qualora venga effettuato il pagamento in misura ridotta) e diffidati allo smontaggio e al rispetto della normativa in vigore di cui all’art. 3 comma 7 del D.D.G. n°476 del 01/06/2007, la quale, si ricorda, vieta le attività campeggio e/o il pernottamento sulla spiaggia con tende.

Tale norma, vieta, altresì, l’accensione di fuochi sulla spiaggia.

ape vendita mareIl proprietario del motoveicolo, invece, è stato sanzionato per il transito non autorizzato sulla spiaggia, che comporta una sanzione pecuniaria di Euro 206,60 per violazione dell’art. 1161 comma 2 cod.nav. Inoltre, si è accertato che lo stesso non aveva provveduto ad effettuare la revisione del veicolo.

Pertanto, oltre alla sanzione, è stato applicato un provvedimento che impone al proprietario del mezzo il solo trasferimento al centro di revisione e per dovere d’ufficio, è stato deferito alla Guardia di Finanza per l’esercizio abusivo dell’attività di commercio sulla spiaggia.
Tali comportamenti oltre a rappresentare un uso incongruo della spiaggia, possono mettere in pericolo la fruizione sicura della spiaggia a tutti i bagnanti.

L’Autorità in intestazione informa che nei prossimi giorni, in particolare in prossimità della festività del “FERRAGOSTO”, verrà perseguita qualunque forma di utilizzo improprio del suolo demaniale, intensificando i controlli e punendo i soprusi a norma di legge, anche con l’ausilio delle altre Forze Pubbliche presenti sul territorio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.