fbpx
Sport

Tra assenze e acciacchi nulla da fare per la Seap Dalli Cardillo Aragona a San Giovanni in Marignano

La Seap Dalli Cardillo Aragona esce sconfitta 3-0 (11, 15, 14) pagando a caro prezzo assenze ed acciacchi fisici. Senza Benedetta Cometti, Sara Stival, Nadine Zech e con in campo Serena Moneta e Valeria Caracuta non al meglio della condizione fisica, le ragazze di Stefano Micoli hanno fatto beno poco per tenere botta ad un San Giovanni in Marignano in grande spolvero e con l’organico al completo. Migliore in campo la schiacciatrice di casa Coulibaly con 18 punti a referto. In doppia cifra anche il capitano Ortolani (15 punti) e Brina (10). Per la Seap Dalli Cardillo Aragona la migliore realizzatrice è stata la schiacciatrice montenegrina Danijela Dzakovic con 9 punti. Poi il vuoto, con capitan Moneta 5 punti e la centrale Negri 4 punti. L’opposto Zonta si è fermata a 3, senza punti Bisegna, Caracuta, Casarotti e Ruffa.
Dunque, troppo penalizzata la Seap Dalli Cardillo Aragona dagli infortuni, troppo determinato a vincere invece il San Giovanni in Marignano costruito per lottare per i play off e alla seconda vittoria di fila dopo tre giornate di campionato. Le aragonesi, invece, hanno un solo punto in classifica. La gara non ha avuto storia ed è stato un monogolo delle padrone di casa fin dalle prime battute. Coach Stefano Micoli manda inizialmente in campo Caracuta al palleggio, Zonta opposto, Bisegna e Negri centrali, Moneta e Dzakovic in banda, Vittorio libero. Nel corso del match sono entrate Casarotti per Caracuta e Ruffa per Dzakovic, le uniche giocatrici disponibili in panchina. Il San Giovanni in Marignano risponde con Turco in regia, Ortolani opposto, Brina e Coulibaly martelli – ricevitori, Mazzon e Consoli al centro, Bonvicini libero. Coach Enrico Barbolini, a risultato acquisito, ha regalato scampoli di gloria alle seconde linee e tra queste Ceron, Aluigi, Bolzonetti, Zonta e Biagini. Il primo set dura 21 minuti con parziali imbarazzanti per la Seap Dalli Cardillo Aragona: 8-5, 16-6 e 21-9. Una invasione di Caracuta fissa il punteggio sul 25-11. Nessuna reazione nel secondo set e padrone di casa che schiacciano letteralmente la formazione aragonese: 8-1, 16-9 e 21-11. Dopo appena 22 minuti è 25-21 e partita in ghiaccio per le romagnole. Anche il terzo set ha poco da raccontare, con la Seap Dalli Cardillo Aragona che alza fin troppo presto bandiera bianca: 8-5, 16-9 e 21-11. Il terzo set termina in fretta 25-14 in appena 21 minuti.
Il tabellino
SAN GIOVANNI IN MARIGNANO: Turco 1, Ortolani 15, Brina 10, Coulibaly 18, Mazzon 6, Consoli 7, Bonvicini (L); Ceron 3, Aluigi, Biagini, Penna n.e. Bolzonetti 3, Zonta, Sparaventi (L). All.: Enrico Barbolini. Ass.: Alessandro Zanchi

SEAP DALLI CARDILLO ARAGONA: Dzakovic 9, Negri 4, Stival n.e., Moneta 5, Cometti n.e., Caracuta, Vittorio (L), Bisegna, Zech n.e., Ruffa, Casarotti, Zonta 3. All.: Stefano Micoli. Ass.: Danilo Turchi

ARBITRI: Ruggero Lorenzin e Marco Laghi

NOTE: Muri Aragona 3, Marignano 8. Ace Aragona 2, Marignano 4. Err. battuta Aragona 3, Marignano 11. Err. azione Aragona 8, Marignano 5. Attacco Aragona 15%, Marignano 48%. Ricezione Aragona 48% (19% perfetta), Marignano 50% (26% perfetta).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.