fbpx
Sport

Un 2017 “d’oro” per l’atleta agrigentina Giusi Parolino

parolinoCampionessa Italiana di lancio del giavellotto,vice campione d’Italia di lancio del peso e medaglia di bronzo martello con maniglia corta.

Queste le medagle tricolore di Giusi Parolino e come se non bastasse tre nuovi record siciliani di specialità.
Giunta alla 34esima edizione il capoluogo marchigiano ha ospitato dal 24 al 26 febbraio i Campionati italiani indoor e per la quarta stagione di fila la manifestazione è stata abbinata ai Campionati italiani lanci lunghi, giavelotto, martello, disco e martello con maniglia corta.

La rassegna tricolore ha ospitato al Palaindoor di Ancona gli atleti over 35 suddivisi in 1055 uomini e 434 donne che si sono contesi i 345 titoli Italiani.

Sabato 25 si è presentata per la prima volta in una pedana indoor del getto del peso l’agrigentina Giusi Parolino. Dopo oltre 1 ora di gara conquista la Medaglia d’argento e stabilisce il nuovo record siciliano di specialità.
Domenica mattina ore 10.30 con lo stupore di tutti si presenta nella pedana del campo esterno destinata al lancio del martellone (martello a maniglia corta) e conquista il secondo podio tricolore, si mette al collo la medaglia di bronzo e stabilisce in pochi lanci il secondo record siciliano.
Dopo qualche ora, inizia nella pedana del lancio del giavellotto, la  gara più attesa. Già in testa dai primi lanci conquista il terzo record siciliano, si mette al collo la MEDAGLIA D’ORO e il titolo di campione italiano 2017.
Un’impresa straordinaria, 3 podi Tricolori in meno di 24 ore e tre nuovi record siciliani.

Finalmente inizia ad arrivare qualche risultato – dichiara la campionessa – tre podi tricolore e 3 record siciliani sono un bell’inizio dell’anno. Nel peso avrei potuto conquistare l’oro ma la pedana in legno del palaindoor è molto scivolosa ed io essendo alla prima esperienza non sono riuscita ad esprimere la misura che mi avrebbe consegnato il titolo. In merito al martellone mi sono divertita tantissimo, per me è un bronzo che vale oro anche per l’onore di essere salita sul podio insieme a Paola Rosati e Maria Grandinetti entrambe pluricampionesse italiane sia di martello che di martellone”.

Domenica a fine giornata è arriva la medaglia d’oro nel lancio del mio amato giavellotto. “Per me non è soltanto il titolo di campione italiano ma è “la mia gara”, la mia passione, la mia sofferenza, le mie aspettative. Dietro questa medaglia d’oro ci sono tantissimi sacrifici,privazioni, sofferenze, infortuni non guariti del tutto, ma c’è la parte più bella, quella umana, fatta di tanta gente che crede in me e alle quali dedico queste medaglie, la mia famiglia, Emanuele Serafin che ringrazio sempre per il supporto, i miei amici e moltissimi atleti del calibro di Carlo Sonego (primatista italiano di lancio del giavellotto ) che mi aiutano con i loro consigli e con il loro affetto”.

Prossimi impegni, i campionati Italiani invernali di pentathlon lanci dove sono previste altre sorprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.