fbpx
Cultura

Un riconoscimento speciale a Sebastiano Lo Monaco, dalla città di Agrigento

Al teatro Pirandello irrompe in scena la tradizione classica: ad aprire la stagione di prosa 2019/2020, una tragedia: Antigone di Sofocle, una rivisitazione a firma di Laura Sicignano, in cui l’attore Sebastiano Lo Monaco impersona un magnetico Creonte.

Antigone sarà in scena sabato 30 novembre, alle 21, e domenica primo dicembre alle 17,30. Ed è proprio alla fine dello spettacolo pomeridiano di Antigone delle 17, 30, che il Sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, consegnerà a Sebastiano Lo Monaco, direttore artistico della rassegna, un prezioso riconoscimento rappresentante il Tempio dei Dioscuri.

Un modo per elogiare il suo impegno nella Città, cominciato nel luglio del 1992, che continua tuttora con costanza con una attività di promozione della cultura classica e della tragedia greca. Ma Lo Monaco si distingue soprattutto nell’impegno come ambasciatore di Agrigento e massimo interprete del teatro di Luigi Pirandello in Italia e nel mondo.

Lunghissimo il curriculum di Sebastiano Lo Monaco, che lo vede Diplomato all’Accademia nazionale d’arte drammatica prima di diventare (nel 1989) “capocomico” e produttore dei suoi spettacoli, lavora in teatro anche con Enrico Maria Salerno, Salvo Randone, Adriana Asti, Annamaria Guarnieri, Giustino Durano. Con la propria compagnia produce spettacoli (nel quale è sempre protagonista) scritturando attrici come Paola Borboni e Alida Valli e registi come Giuseppe Patroni Griffi, Roberto Guicciardini , Liliana Cavani, Federico Tiezzi e Mauro Bolognini.

Tra i molti testi interpretati da Lo Monaco, figurano Così è (se vi pare), Il berretto a sonagli, Questa sera si recita a soggetto,Sei personaggi in cerca d’autore, Non si sa come, Enrico IV e L’uomo dal fiore in bocca, di Luigi Pirandello Agrigento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.