fbpx
Politica Sindacando

Vacanze pasquali anche per la politica: da martedì al lavoro per sciogliere i nodi Forza Italia e Pd

municipio-di-agrigentoPolitica a riposo per le vacanze pasquali, se non fosse che le vicende degli ultimi giorni lasciano in sospeso le dinamiche sugli assetti delle coalizioni che a breve dovranno ufficializzarsi in vista della presentazione ufficiale delle liste.

Manca infatti poco meno di un mese per capire dove inserire gli ultimi tasselli mancanti di un puzzle ancora oggi non definito. Se la visita di ieri del coordinatore regionale di Forza Italia, Vincenzo Giibino, è servita a far ritrovare l’unità del partito ad Agrigento, non ufficializzando comunque il sostegno al candidato sindaco Lillo Firetto, da più parti si continua a parlare di un accordo già concluso e solo da definire nella forma. Sì, perché la principale preoccupazione per Firetto sarebbe quella di non avere con sé alcuna sigla di partito. Solo movimenti civici e liste fatte da componenti della società civile. E poco importa se dietro questa operazione si celano i soliti deputati ed ex; solo per fare qualche esempio: Roberto Di Mauro (Mpa), Vincenzo Fontana (Ncd – Area Popolare), Angelino Alfano (Ncd – Area Popolare), e le incognite Salvatore Iacolino e Riccardo Gallo (Fi). Una coalizione che forse agli stessi membri non piace. Uno su tutti l’On. Di Mauro che mal digerirebbe una alleanza proprio con Forza Italia ed in particolare con l’On. Gallo.
Resta il fatto che per Firetto conta avere un sostegno apparentemente alla luce di un progetto di rinnovamento civico distante dai soliti partiti politici, mal digeriti da un elettorale stanco e disgustato da anni di malapolitica.

In casa Pd, dopo le polemiche e le dichiarazioni dove tutto era contrario di tutto, rimane ancora l’incognita sul da farsi. Ancora non ufficiale la candidatura dell’On. Angelo Capodicasa, qualcuno spera ancora di ripescare dal cilindro magico il patron delll’Akragas Silvio Alessi, vincitore delle primarie della grande coalizione di Agrigento 2020 ed unico vero sconfitto dai giochi politichi di queste ultime settimane. La sua candidatura, con il sostegno del Pd, metterebbe fortemente in imbarazzo Forza Italia e la costola da essa creata, quel Patto per il Territorio che al di là delle apparenze tutti, o quasi, sanno essere creatura dell’On. Riccardo Gallo.
Un imbarazzo però non troppo ostentato, visto che una scelta del genere potrebbe giovare proprio all’On. Gallo che si troverebbe letteralmente a “giocare con due mazzi di carte”.
Giochi politici alle spalle della città in attesa di qualche sorpresa che sicuramente, in una città di pirandelliana memoria, non mancherà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.