fbpx
Regioni ed Enti Locali

Vaccinazione anti-Covid: monta la protesta degli avvocati

Monta la protesta del mondo della giustizia, degli avvocati in particolare, per la mancata vaccinazione contro il Covid, vaccinazione che ha subito una ulteriore battuta d’arresto.

A sollevare il caso è l’Avv. Pietro Cinquemani – Responsabile Provinciale Dipartimento Giustizia Democrazia Cristiana.

“Posto che mai avremmo chiesto una corsia preferenziale perché abbiamo la sensibilità umana e l’onestà intellettuale di comprendere che, nel contesto odierno, è sacrosanto riservare le dosi disponibili ai nostri concittadini più fragili e dalla salute cagionevole. Tuttavia, viene spontaneo porsi una domanda, se sia ancora necessario, o meno, considerare l’avvocato come parte necessaria del processo. Alla luce di questa scelta parrebbe proprio, di no. Perché nel settore giustizia, considerato essenziale, agli avvocati verrebbe riservato un trattamento del genere? Passerebbe il messaggio: si può fare anche senza di voi! Questo è il rischio”.

“Chiediamo alle istituzioni – continua Cinquemani – di prendersi le proprie responsabilità e fare chiarezza sul punto in maniera definitiva. Mi auguro che si eviti una mortificazione ulteriore per una categoria, come quella degli Avvocati, rispetto a quanto già la stessa non stia subendo da anni, e non solo dai mesi della pandemia. Chiediamo pertanto che si dia corso, in maniera celere, alle vaccinazioni del settore giustizia e che vengano compresi anche gli avvocati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.