fbpx
Osservatorio consumatori

Vino e made in Italy: quell’eccellenza che il mondo ci invidia

Il made in Italy, da sempre un marchio di fabbrica del nostro paese ed una garanzia di qualità assoluta: cresce in epoca di globalizzazione la richiesta di prodotti nostrani oltre i confini, con mercati emergenti quali Cina ad esempio a farla da padroni.

Un simbolo da sempre, tutto quello che è nato in Italia è in grado di avere un forte appeal: soprattutto se si parla di determinati settori. I comparti maggiormente in voga sono abbigliamento artigianato ed enogastronomia. Una garanzia a livello globale.

In particolare è il settore dei vini ad avere avuto negli ultimi periodi un’impennata sostanziosa: il vino, così come anche il cibo, si colloca al terzo posto nella classifica dei beni di esportazione che il mondo ci invidia e che soprattutto ci compra. Un comparto in grado di dar vita da un mercato di 6,4 miliardi di dollari ogni anno.

Per restare focalizzati sul settore dei vini, negli ultimi 30 anni il numero di vendite è cresciuto del 575%; oggi ormai in tutto il mondo almeno 1 bottiglia su 5 presenta una etichetta italiana. Ad andare per la maggiore sono quindi i vini pregiati italiani: prodotti made in Italy certificati Dop Igp. La qualità prima di tutto, ancor più del risparmio economico. I veri appassionati di tutto il mondo tendono a preferire vini buoni rispetto a quelli economici.

In sostanza si beve meglio rispetto a quanto si faceva prima. Interessante è trattare anche la questione legata ai canali di vendita: non più soltanto le enoteche sul territorio, perché la distribuzione negli ultimi tempi si è espansa. Ora ad andare per la maggiore sono anche i supermercati, i centri commerciali dove è possibile trovare negozi di ogni genere e finanche la rete.

Ebbene si, il web è diventato negli ultimi periodi un luogo di punta per tutti gli appassionati di vini; fino a qualche anno fa era impensabile acquistare un prodotto di questo genere in rete, senza toccarlo con mano e sentirne l’odore. Oggi le abitudini sono profondamente cambiate ed è in crescita il dato di chi acquista vini sui tanti portali di settore nati nel frattempo in internet.

Il made in Italy sempre più sulla cresta dell’onda; come tradizione da sempre, con la novità che oggi il tutto si muove tramite i nuovi canali di comunicazione e sfruttando metodi multimediali di diffusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.