fbpx
Cronaca

Vìola l’obbligo di dimora: arresti domiciliari per un empedoclino

braccialetto elettronicoSi aggrava la misura cautelare disposta per Ercole Longo.

L’empedoclino, sottoposto all’obbligo di dimora nella città marinara, per detenzione di sostanze stupefacenti, sarebbe stato sorpreso dai Carabinieri sulla Palermo-Agrigento.

Per il 32enne è così scattato l’aggravamento della misura cautelare, che si è tradotta con gli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico. Longo, se si dovesse opporre a tale misura disposta dal gip, verrebbe tradotto in carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.